Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il sindaco di Taggia Conio ai microfoni di R24: “Obiettivo del 2019 una città più ordinata e con maggior decoro”

Il primo cittadino tabiese ai microfoni di R24 ha presentato anche l'imminente rappresentazione dei Fulgari, battaglia e corteo storico

Sanremo.  Non c’è solo l’attesa finale del Festival sabato 9 febbraio, a Taggia prende il via anche la rassegna di San Benedetto dei Fulgari, appuntamento molto sentito da tutta la comunità tabiese. Una festa che affonda le sue radici nella tradizione folcloristica e popolare.

riviera24 - mario conio r24

“I ‘Fulgari’ -dice il sindaco di Taggia Mario Conio intervistato dal direttore di Riviera24 Renzo Balbo – hanno 400 anni di storia. Oggi si tratta di fare qualche aggiustamento per centrare il pieno rispetto delle normative attuali, ma ci riusciremo”.

“Il mese centrale dell’anno per noi comincia proprio il 9 febbraio -prosegue Conio ai microfoni di R24 – con la ricorrenza di questa meravigliosa tradizione, il San Benedetto dei Fulgari. I Fulgari erano originariamente le canne di bambù, riempite di polvere da sparo che venivano accese creando un fuoco pirotecnico artigianale di grandissimo effetto ma allo stesso tempo anche un tantino pericoloso. Stiamo creando degli artifizi pirotecnici con lo stesso effetto, ma nel pieno rispetto della norma. Quindi, sabato sera Taggia si vestirà di fuoco, di fiamme e… di fulgari. Sarà uno spettacolo bellissimo e tutte le piazze saranno invase da questa meravigliosa rappresentazione. La città rivive la tradizione dei falò che avevano ingannato i saraceni quando volevano occupare Taggia nel Medioevo. Infatti le cataste di legno incendiate nelle piazze principali creano questo meraviglioso effetto di una città che pare essere avvolta dalle fiamme di un incendio”.

I festeggiamenti sono rappresentati anche dalla rievocazione storica della Battaglia e dal Corteo storico che i terranno sabato 23 e domenica 24 febbraio. Quest’anno ricorrono proprio i 30 anni di una delle rievocazioni storiche più importanti a livello nazionale. Dall’anno scorso si è pensato anche a una versione estiva.

Negli studi di R24 il sindaco di Taggia intervistato da Balbo traccia anche un bilancio di quasi 2 anni di amministrazione. “Il bilancio è chiaro – sottolinea il primo cittadino tabiese – qualche capelli bianco in più c’è perché è difficile mantenere le aspettative dei cittadini. Il bilancio di questo primo mandato è positivo perché la città ha dato un segnale chiaro. Ho promesso un miglioramento della qualità urbana, proposto nuovi servizi di vigilanza e stiamo intervenendo in tante parti della città che in passato sono state abbandonate. L’ obiettivo? un decoro generale migliorato e una città più ordinata. A breve andremo a terminare la reimpiantumazione delle delle palme nell’omonima via in Arma e alcuni interventi sulla passeggiata per portarla all’antico splendore. Nel 2019 a cominciare i lavori del nuovo edificio scolastico. Risultati non ancora portati a termine? Difficoltà nella gestione delle Partecipate, Area 24, una su tutte, caso Millenium. Il mio comune vive da anni con questa ferita. Poi il problema Rivieracqua, difficile da risolvere perché le problematiche in campo sono complesse. Po l’Ospedale unico, q tal proposito ci sarà una importante riunione con assemblea di tutti i sindaci per trattare di questo argomento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.