A gazzelli

Un presepe con 35 animazioni ideato da Gianni Venturin vent’anni fa fotogallery

Alla vigilia dell'Epifania si conclude il viaggio alla scoperta delle natività più suggestive di Imperia e dintorni

Chiusanico. Allestito permanentemente nei locali di un antico frantoio, proprio di fronte alla chiesa del borgo di Gazzelli  in valle Impero, riproduce in scala anche i carruggi del paese e la  stessa casa del suo ideatore, Gianni Venturin  scomparso 3 anni fa.

Venturin, nato nella provincia di Treviso  prima di lasciarci ha voluto rivedere in funzione tutti i quadri di cui è composto il suo presepe al quale ha dedicato venti anni della sua vita.

Composto di 35 animazioni, tutti i dettagli di cui sono arredati gli ambienti sono stati creati in scala con lavoro manuale.  Così come le abitazioni, dalle tegole delle case agli attrezzi di lavoro e ai personaggi animati.  “Sarebbe un lavoro di mesi smontare e riallestire questi villaggi lillipuziani ad ogni Natale“, dice la vedova Carla che  lo ricorda anche nella dedizione ai particolari che il suo Gianni ha trasmesso  in  questo progetto.

Più informazioni
leggi anche
riviera24- Presepe San Benedetto Revelli a Imperia
Imperia
Nel presepe di San Benedetto Revelli il ricordo del ponte Morandi
riviera24 - Presepe a Imperia
Imperia
La suggestione del presepe di Sant’Agata sulle alture di Oneglia
commenta