Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sequestro di patacche in via Mameli a Sanremo, denunciati due stranieri foto

Sono stati sequestrati borse, giubbotti, gilet, cappellini riportanti marchi contraffatti

Più informazioni su

Sanremo. Continuano i servizi della Polizia di Stato mirati al contrasto dell’abusivismo commerciale. Ieri, durante uno dei quotidiani pattugliamenti delle zone della città più sensibili, i poliziotti di quartiere hanno notato, in via Mameli, un gruppo di cittadini senegalesi intenti a vendere varia merce con marchio contraffatto.

Appena hanno visto gli uomini in divisa, gli ambulanti hanno cercato di raccogliere la merce, esposta a terra, per darsi alla fuga.
Due di questi, cittadini senegalesi di 42 e 44 anni, sono stati bloccati dagli operatori. Tuttavia, uno di loro ha opposto una resistenza attiva, continuando a divincolarsi per darsi alla fuga.

Dagli accertamenti effettuati tramite le Banche Dati della Polizia di Stato, gli operatori hanno appurato che entrambi gli stranieri avevano a carico numerosi pregiudizi per commercio di prodotti con segni falsi. L’attività ha consentito di sequestrare i prodotti contraffatti destinati alla vendita: 9 giubbotti, 2 gilet e 13 cappellini riportanti il marchio contraffatto “Moncler”; 2 gilet con il marchio “Colmar” e 16 borse riportanti vari marchi contraffatti (Louis Vuitton, Gucci, Chanel, Prada).

Accompagnati presso gli Uffici del locale Commissariato per la redazione degli atti di rito, i due venditori abusivi sono stati denunciati per introduzione nello Stato di merce con marchio contraffatto e ricettazione. Inoltre, lo straniero che si era opposto con violenza al controllo di polizia, è stato denunciato anche per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.