Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, la coalizione Tommasini lancia la sfida: “Avanti su The Mall e Porto Vecchio, ma con la visione che manca a Biancheri” fotogallery

Il candidato sindaco apre: "Non siamo contro le opere ma no alla privatizzazione del porto comunale e a trasferire il commercio in Valle Armea"

Sanremo. Il centrodestra regionale, provincia e locale si compatta intorno a Sergio Tommasini e lancia la sfida, aperta, diretta, al sindaco Alberto Biancheri.

Ospedaletti - Loanesi, i goal

Nel point del candidato sindaco e manager proveniente dall’associazione civica del Gruppo dei 100, si sono radunati questa mattina tanti simpatizzanti e tutte le alte cariche regionali, dalla vicepresidente Sonia Viale, al presidente del consiglio regionale Alessandro Piana e gli assessori Marco Scajola e Gianni Berrino.

Sono stati loro, alternandosi con gli endorsement, ad aprire la conferenza stampa/incontro con la cittadinanza della coalizione unita.

Inevitabile parlare delle due pratiche sulle quali l’amministrazione in carica ha premuto l’acceleratore nelle ultime settimane: The Mall e restyling del Porto Vecchio.

“Perché tanta fretta di approvare la privatizzazione – di questo si tratta – del porto comunale? Domanda retoricamente Tommasini al pubblico. “Ho letto sui giornali che Biancheri avrebbe una visione di città. Se l’avesse avuta per davvero non avrebbe dovuto scegliere una delle tre proposte molto diverse tra loro che sono arrivate in Comune, ma avrebbe prima fissato dei paletti e detto come voleva il porto del futuro.

Tuttavia come coalizione non siamo contrari ma pro Sanremo. Se l’opera deve essere fatta, la porteremo avanti. Mi piacerebbe, però, che in questa delibera ci fosse al centro la sicurezza della diga foranea, intervento necessario per garantire gli operatori portuali. E’ una cosa che merita una particolare attenzione. Prima ancora di parlare di sviluppo vorrei che si parlasse di messa in sicurezza”.

E su The Mall? “La Regione – continua il candidato sindaco – ha firmato un atto dovuto, su un progetto che rischia di minare il commercio della Città dei Fiori. Come coalizione ci concentreremo per intercettare questo nuovo, palesato, flusso turistico e per cercare di creare ricchezza all’interno della città“.

Forti di un capitale politico che vede il centrodestra con percentuali rassicuranti, quale obiettivo vi ponete? “Vengo dallo sport, dove quando si compete si parte sempre per vincere. Ci stiamo mettendo, come un’atleta, sacrificio, resilienza, sudore”.

Aggiunge Gianni Rolando commissario cittadino di Forza Italia: “Secondo i sondaggi abbiamo percentuali che ci permettono di regalare anche qualcosa a Biancheri. La Lega è al 36%, Forza Italia al 12 e Fratelli d’Italia all’8. Avremmo vinto anche nel 2014 se solo avessimo intuito prima che oggi la gente vuole che candidati sindaco provenienti dalla società civile. Nessuno quindi meglio di Sergio Tommasini, manager con una visione internazionale”.

“Un obiettivo l’abbiamo già raggiunto, conclude Tommasini per lasciare la parola anche agli altri segretari locali dei partiti della coalizione Michele Landolfi e Marco Madlin. “Abbiamo costretto Biancheri ad amministrare almeno negli ultimi 5 mesi del suo mandato. Praticamente è come se avessimo già vinto”.


(L’assessore regionale Gianni Berrino di Fratelli d’Italia)


(Il presidente del consiglio regionale, quota Lega, Alessandro Piana)


(Marco Scajola, assessore regionale di Forza Italia)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.