Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Iacobucci: “Se Biancheri non rispetta la legge la Prefettura chieda il commissariamento del comune”

"La provincia ha gravi questioni irrisolte, perdere un'importante occasione come il decreto sicurezza al solo fine di compiacere la sinistra italiana sarebbe un grave errore"

Sanremo. Massimiliano Iacobucci si esprime sul decreto sicurezza:

Abbiamo assistito all’inquietante atteggiamento di alcuni sindaci Italiani quali Orlando, De Magistris e Nardella che a scopi meramente politici dichiarano di non voler rispettare la normativa sulla sicurezza varata dal governo a firma del ministro Salvini.

A questi hanno risposto in maniera puntuale e indiscutibile autorevoli cattedratici quali Cesare Mirabelli già presidente della corte costituzionale e Giovanni Maria Flick anch’egli ex Presidente della Corte Costituzionale , i quali hanno senza ombra di dubbio dichiarato che i Sindaci che non si attengano alla norma sono fuori legge anche per la loro non competenza in materia costituzionale e comunque in quanto pubblici ufficiali tenuti ad applicarla senza interpretazioni personali .

A scopiazzare i famosi sindaci di Palermo e Napoli pero’ , purtroppo per la nostra provincia , si sono accodati anche il sindaco di Imperia Scajola e per compiacere lo stesso anche il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri che silente per ben quattro anni oggi oltre che infaticabile fabbricante di illusioni da propinare ai suoi cittadini si scopre anche coraggioso costituzionalista pronto a mettere in dubbio il decreto sicurezza come il suo mentore imperiese gli ha suggerito al fine di dimostrare di essere più fedele agli inciuci elettorali che alla legge e al proprio territorio .

Fratelli d’Italia per voce della Presidente Nazionale Giorgia Meloni garantisce pieno appoggio al governo e al ministro Salvini perché il decreto sicurezza venga pienamente applicato e perché i sindaci siano monitorati nell’applicazione della norma cosi come prevede la costituzione , inoltre la leader di Fratelli d’Italia invita i sindaci ribelli a dimettersi dalla loro carica.

Anche in provincia di Imperia Fratelli d’Italia vuole garantire il proprio impegno a sostenere l’applicazione del decreto che porterà risorse importanti e poteri aggiuntivi ai sindaci perché possano contrastare criminalità e immigrazione incontrollata.

Se chi critica il decreto, come il sindaco Biancheri, pensa di non applicarla chiediamo senza indugio alla prefettura di vigilare affinché i ribelli’ applichino la legge pena la richiesta al governo di commissariamento per motivi di ordine pubblico.

E si astengano i sodali di Biancheri dal dire menzogne a fini propagandistici come quelle che abbiamo letto questa mattina su “Maradona” che anche i muri sanno che non sarà stato espulso solo per problemi di identificazione della nazionalità che ancora oggi risultano difficili , ma grazie alla legge , alle forze dell’ordine e alla magistratura questa attesa la passa in galera.

Nei prossimi giorni Fratelli d’Italia organizzerà dei Flash Mob con i propri dirigenti per evidenziare luoghi e situazioni di degrado della nostra provincia che troverebbero risposte proprio nella applicazione del decreto sicurezza.

La nostra provincia con particolare riferimento a Ventimiglia e Sanremo ha gravi questioni irrisolte, perdere una importante occasione come le norme e le risorse contenute nel decreto sicurezza al solo fine di compiacere la sinistra italiana e alcuni sindaci dalla cultura istituzionale dubbia rappresenterebbero un grave errore da scongiurare con ogni mezzo.

Fratelli d’Italia dice no agli inciuci elettorali come quello di Biancheri e Scajola i cui risultati li paga il territorio e i cittadini e sarà come sempre al fianco del territorio , della sicurezza e della legalità nell’interesse esclusivo delle nostre città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.