Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Panero querela il sindaco Scajola per le dichiarazioni in consiglio comunale

L'infinita querelle sul porto

Imperia. “Scajola dimostra di non conoscere o di essere male informato. La Go Imperia fa utili, è sufficiente leggere i bilanci, e potrebbe farne ancora di più recuperando i crediti vantati“.

L’ex legale della Go Imperia Enrico Panero risponde al sindaco Claudio Scajola e preannuncia querela nei suoi confronti.

Pur senza mai citarlo, il sindaco, nella seduta di consiglio comunale dell’altra sera lo aveva indicato come “il responsabile di gravi danni contro la Go Imperia e di aver presentato una parcella astronomica“.

Le cause intentate contro i proprietari posto barca -prosegue Panero –  diversamente da quanto affermato dal sindaco, hanno sortito l’emissione di decreti ingiuntivi per cifre oltre il milione di euro. Anche in assenza della barca sul posto barca, gli oneri di gestione andavano pagati ugualmente. Gli oneri condominiali si pagano a prescindere dall’occupazione dell’appartamento. I mandati per attivare i procedimenti contro i proprietari posto barca sono stati, dapprima conferiti dal dottor Balbo, amministratore unico della Go Imperia, e poi su indicazione dell’amministrazione comunale  revocati dallo stesso. La parcella ‘astronomica’ afferisce a plurimi mandati conferiti e alle somme già liquidate da giudici di tutta Italia all’atto dell’emissione dei predetti decreti ingiuntivi“.

Enrico Panero nel 2013, dopo essere fuoriuscito dal Movimento 5 Stelle per dissapori col candidato sindaco Antonio Russo si era candidato col Laboratorio per Imperia di Paolo Strescino (con lui a sinistra nella foto) , diventando (insieme a Nicola Ditta) l’avvocato dell’ex sindaco nella causa proprio contro l’ex ministro Claudio Scajola e Angelo Francesco Dulbecco per l’arcinota “testata” il giorno delle elezioni.

Tra i vari incarichi ottenuti da Palazzo civico Panero, ha avuto il compito di rappresentare il Comune nella causa promossa da alcuni titolari di posti barca contro Unicredit Leasing Spa., Acquamare Srl., Porto di Imperia Spa per un totale di 18 mila euro.

Il sindaco Scajola -conclude Panero –  dovrà provare le gravissime e diffamatorie affermazioni sul mio conto enunciate durante la seduta pubblica e videoregistrata del consiglio comunale di ieri sera per cui ho sporto denuncia querela”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.