Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Esenzione ticket per lavoratori forze dell’ordine, presidente Piana (Lega): “La Liguria dalla parte di chi ci difende”

"Ringrazio il vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale per avere posto rimedio all’irragionevole disparità di trattamento, che penalizzava chi difende i cittadini e si trova tutti i giorni a rischiare la vita"

Alessandro Piana, presidente dell’Assemblea Legislativa della Liguria e consigliere regionale Lega Nord Liguria-Salvini si esprime in merito alla delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta della vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale, che prevede che gli appartenenti al personale delle forze dell’ordine che accedano in pronto soccorso in ‘codice bianco’ a seguito di infortunio durante il servizio non debbano più pagare il ticket né per le prestazioni né per eventuali successivi esami diagnostici correlati all’infortunio stesso.

“La Giunta regionale oggi ha approvato una delibera a seguito di una mia mozione, approvata all’unanimità nel 2017 dall’Assemblea Legislativa della Liguria. Come avevo formalmente chiesto, nella nostra regione gli appartenenti alle Forze dell’ordine e della sicurezza a ordinamento civile e militare (Vigili del Fuoco inclusi) che accedono ai pronto soccorso in codice bianco a seguito di infortunio sul lavoro, non pagheranno più il ticket per le prestazioni sanitarie, né per eventuali successivi esami diagnostici correlati all’evento.

La delibera prevede anche l’esenzione della partecipazione alla spesa farmaceutica con riferimento ai farmaci di fascia A, prescritti a causa dell’infortunio sul lavoro. Infatti, i lavoratori di Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Forze Armate, non godono di copertura assicurativa Inail ed erano rimasti esclusi dall’esenzione del ticket.

Ringrazio il vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale per avere posto rimedio all’irragionevole disparità di trattamento, che penalizzava chi difende i cittadini e si trova tutti i giorni a rischiare la vita e l’incolumità personale al fine di garantire la pubblica sicurezza. La Liguria è dalla parte di chi ci difende e fa rispettare la legalità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.