Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bussana di Sanremo, muro minaccia di crollare: residenti disperati scrivono al Comune

I disagi maggiori per la chiusura di via delle Fonti vengono vissuti da due portatori di handicap e una donna incinta

Sanremo. Una spada di Damocle pesante come un muro è quella che pende sui residenti della frazione di Bussana, precisamente in via delle Fonti, nella Città dei Fiori, che da alcuni anni vivono con l’incognita di rimanere fuori di casa.

Il fatto vede un muro di contenimento nella proprietà dell’ex discoteca La Giara attraversato da una grossa crepa (foto) che minaccia di crollare. La strada secondaria serve alcune decine di abitanti che ora si sono rivolti ad un legale per chiedere un intervento urgente al Comune.

In questo lungo periodo di silenzio, ne hanno passate di cotte e di crude. Ma è nel recente dicembre che è arrivata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. La via – unico accesso pubblico alle proprie abitazioni – è stata interrotta al traffico e deviata, con ordinanza, attraverso alcuni terreni privati.

Un giorno, però, delle sbarre hanno interrotto il passaggio del tutto poco agevole, provocando la furia delle decine di famiglie firmatarie della lettera recapitata a Palazzo Bellevue e preparata dall’avvocato Moroni.

La via viene chiusa ogniqualvolta si presentino i segnali di un forte maltempo e non è l’unico problema che si presenta: ci sono anche alberi che crollano e il terreno a monte che sta franando. Insomma, una classica storia di un quartiere periferico lasciato a se stesso. A subire i disagi maggiori sono due portatori di handicap (il pulmino non può più fermare in questa zona), una donna in stato interessante e i clienti di un B&b.

La sensazione che hanno – spiegano i residenti nella missiva inoltrata a Riviera24 – è quella di sentirsi abbandonati. L’amministrazione comunale, tuttavia, può fare fino ad un certo punto, visto che il privato, per ora, non ha voluto sentirci e si è guardato bene dal rispettare le prescrizioni di messa in sicurezza dettate dal municipio, al quale non rimane che anticipare i costi dei lavori e sperare di rivedere i soldi ritornare nelle proprie casse, prima o poi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.