Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, piccoli guerrieri in azione al 1° Stage provinciale Juniors Csen Kickboxing foto

Questo primo evento diretto dal maestro Mirko Grillo coordinatore nazionale CSEN settore Kickboxing in collaborazione con i tecnici David D’Ambrosio, Stefania Armando e Francesco Strangio é stato, secondo gli organizzatori, un esperimento perfettamente riuscito

Più informazioni su

Ventimiglia. Ieri si é svolto presso la palestra Gladiator il ’’1° Stage provinciale juniors’’ targato CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) di Kickboxing/K-1.

Lo stage organizzato dalle sinergie di 3 club ponentini: la Gladiator M.G. Fight Team (sezione kombatdell’ASD Tsukury Judo del Maestro Cristian Di Franco), l’Indomita Sanremo (team D’Ambrosio) e la Kombat Project Team diVallecrosia (team Strangio) si é sviluppato lungo tre ore intense ed emozionanti che hanno visto la partecipazione di circa 50bambini di età compresa fra i 3 e gli 11 anni.

Questo primo evento diretto dal maestro Mirko Grillo coordinatore nazionale CSEN settore Kickboxing in collaborazione con i tecnici David D’Ambrosio, Stefania Armando e Francesco Strangio é stato, secondo gli organizzatori, un esperimento perfettamente riuscito.

Lo stage in sè, oltre a costituire un aggiornamento tecnici e a dare crediti formativi a tutti gli aspiranti allenatori é stato un modo per far condividere la passione per questo sport tra tutti i tecnici presenti, i genitori e 50 fantastici bambini; sviluppato separando gli under 6 dai bambini fino ai 12 anni ha visto dopo una prima fase di riscaldamento una fase di approfondimento tecnico teorico e pratico effettuato sui colpitori per i più piccolini e a contatto in coppie per gli over 6. Terminate le circa 2 ore di stage si é proseguito con gli esami per i passaggi di grado, al quale nonostante il maestro Mirko Grilo e la commissione tutta(composta dai 3 tecnici sopra citati) non siano stati troppo indulgenti, i piccoli fighter hanno risposto con grande impegno, concentrazione e determinazione.

“È stata per me una grande emozione animare uno stage di questo tipo” dice il maestro Mirko Grillo “il vedere negli occhi di questi piccoli guerrieri la luce di una tale passione per questo sport é stato quasi commovente per tutti i partecipanti, spettatori compresi. Ci tengo a ringraziare veramente di cuore in primis gli amici e tecnici David D’Ambrosio e Francesco Strangio nonché Stefania Armando mia moglie e istruttrice del mio team per il fantastico evento che insieme con grande impegno e soprattutto tantissima umiltà siamo riusciti a realizzare; gli splendidi ragazzi futuri aspiranti allenatori che ci hanno sostenuto ed aiutato soprattutto con i più piccolini (Mirko Amico, Fabio Corradin, Luca Maggio, Andrea Modena, Lorenzo Lanteri, Francesco Collina, Kevin D’Ambrosio e Moreno Sitzia); tutti i piccoli guerrieri per la loro attenzione e il loro impegno, con la speranza di aver trasmesso loro qualcosa di positivo ed utile per il proseguo della loro attività sportiva; tutti i genitori per l’impeccabile comportamento avuto all’esterno del tatami, per i grandi sacrifici che giornalmente affrontano e per la fiducia che ripongono in noi affidandoci i loro cuccioli; ed infine lo CSEN provinciale e nazionale. Questo é stato un primo esperimento, direi perfettamente riuscito, e che mette le basi per molti altri progetti futuri che sicuramente con persone umili, volonterose e di valore come queste verranno trasformati in realtà’’

“È stata davvero una bella esperienza – aggiunge D’Ambrosio – organizzata con poco preavviso, ma grazie alla collaborazione decennale con il maestro Mirko, non è stato necessario preparare un vero e proprio programma, in quanto lavoriamo sulla stessa “onda” sia dal punto di vista tecnico/scolastico che sui principi che questo sport richiede. Colgo inoltre l’occasione per fare un particolare ringraziamento oltre al maestro Grillo, agli istruttori e aiutanti, che hanno reso possibile questo fantastico evento, volevo inoltre ringraziare lo CSEN provinciale e Nazionale che ha sostenuto questo evento e il maestro Cristian di Franco che (anche se maestro di judo) è un po’ il pilastro per tutti noi”.

Conclude il tecnico Strangio: “Posso solo dire che sono contento di questa collaborazione con due grandi palestre che possa essere una cosa duratura è un ringraziamento al maestro Cristian di Franco per l’aiuto che mi ha dato.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.