Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, mancato rinnovo del contratto d’affitto per l’info-point dei migranti. Progetto20K scende in piazza fotogallery

"La nostra solidarietà non si fermerà con la chiusura di Eufemia"

Ventimiglia. Circa venti attivisti no borders di Progetto20K si sono incontrati nel primo pomeriggio in piazza Cesare Battisti, antistante alla stazione ferroviaria della città di confine, per creare un presidio simbolico contro l’imminente chiusura, per il mancato rinnovo del contratto d’affitto, del locale che ospita da un anno e mezzo l’info-point per migranti ‘Eufemia’. In piazza erano presenti anche alcuni esponenti dell’Anpi di Sanremo. Obiettivo della manifestazione, dimostrare che il ‘progetto Eufemia’ non si fermerà con la chiusura di un locale.

manifestazione progetto20k

“Portiamo all’aperto il nostro info-legal point Eufemia, visto che dal 1 gennaio del 2019 dovremo lasciare il locale di via Tenda dove da un anno aiutiamo i migranti”. A dirlo è Giacomo Mattielli, attivista del gruppo Progetto20k. “Per un anno e mezzo, da noi i migranti in transito hanno ricevuto abiti, ricaricato i loro cellulari, utilizzato computer per collegarsi a internet in modo gratuito. Abbiamo anche fornito informazioni e assistenza legale”.
Secondo gli attivisti, il contratto non è stato rinnovato “per pressioni politiche”. Ma i no borders annunciano di continuare comunque l’opera di aiuto ai migranti: “Lo faremo per strada finché non troveremo un nuovo locale”, dice Mattielli.

Amelia Narciso, Anpi

“L’Anpi non è fatta solo di memoria, ma attraverso la memoria vuole difendere e sostenere i principi che hanno portato alla nostra Costituzione che è scaturita dalla resistenza. Mai come in questo momento è necessario essere presenti dove c’è resistenza, e queste sono le forme attuali in cui bisogna resistere alla violenza, al sopruso, all’ingiustizia o comunque prendere le difese di chi è più debole: in questo momento i più deboli sono i profughi e quelli che viaggiano per trovare un riparo. Questo è il nostro ruolo, noi siamo qui per dimostrare il nostro appoggio”, dichiara Amelia Narciso (Anpi Sanremo).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.