Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, l’istituto Colombo celebra i 70 anni della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo foto

Durante la premiazione della maratona di Sanremo, quattro studenti hanno letto ai presenti gli articoli della Dichiarazione, facendo vivere un momento di grande commozione

Sanremo. Esattamente 70 anni fa, il 10 dicembre 1948, veniva approvata dall’assemblea generale dell’Onu a Parigi la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo.

Per ricordare questo importantissimo anniversario, su iniziativa della rete di associazioni dell’Ottobre di Pace e sotto l’egida del Comune di Sanremo (che ricordiamo dal 2006, con delibera del consiglio comunale promossa dall’allora consigliere Dario Daniele, è ufficialmente città internazionale per la pace, la nonviolenza e i diritti umani) in tutte le scuole della città i docenti sono stati invitati a leggere la Dichiarazione universale con i ragazzi e a riflettere con loro sui valori profondi che l’hanno ispirata.

Ieri però, in collaborazione con l’istituto Colombo di Sanremo, si è tenuta una interessante iniziativa che merita di essere ricordata. Durante la premiazione della maratona di Sanremo (che ha coinvolto oltre 600 atleti), quattro studenti del liceo scientifico dell’Istituto hanno letto ai presenti gli articoli della Dichiarazione universale facendo vivere un momento di grande commozione.

Così la professoressa Melina Caiazzo del Colombo, coordinatrice dell’evento di lettura: “E’ stata una bellissima esperienza, una “staffetta di lettura” all’interno della manifestazione della maratona sanremese, in occasione della celebrazione dei settant’anni dalla firma della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo.

Ringrazio i miei alunni della terza e quarta A del liceo scientifico del Colombo per aver aderito con entusiasmo a tale iniziativa, tanto più di domenica a pranzo! Ringrazio poi la professoressa Marina Moretti e il professor Walter Di Gregorio dell’associazione ASSEFA e della rete di associazioni dell’Ottobre di Pace per averci coinvolto in questa importante iniziativa.

Il Colombo è da sempre molto sensibile a queste tematiche. Colgo l’occasione, come referente del progetto “Responsabilità della memoria”, per dire che stiamo lavorando con gli alunni del triennio del corso A del liceo scientifico sul tema della pace e della tolleranza e che organizzeremo nella nostra scuola, la prossima primavera, un convegno in cui i ragazzi saranno protagonisti in prima persona in qualità di relatori“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.