Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, dalle panchine rosse alla sicurezza: seduta fiume per l’ultimo consiglio del 2018

All'ultima assise dell'anno si è arrivati con 19 pratiche all'ordine del giorno

Sanremo. Con un minuto di silenzio in ricordo dell’ex assessore Giorgio Silvano si è aperto ieri sera l’ultimo consiglio comunale dell’anno.

Diciannove punti all’ordine del giorno hanno fatto sì che la seduta del “parlamentino” matuziano si trasformasse in un fiume di approvazioni, su molte pratiche importanti per le quali gli uffici di Palazzo Bellevue hanno chiesto all’amministrazione Biancheri di chiudere entro il 2018.

Tra queste sicuramente il nuovo regolamento sugli appalti e le forniture di servizi pubblici e l’adesione del Comune al bando per ottenere risorse statali per investimenti sulle filovie per il trasporto pubblico locale.

Nell’ora delle interpellanze e degli ordini del giorno, è stato votata all’unanimità la proposta del Movimento 5 Stelle per l’introduzione delle panchine rosse anche nella Città dei Fiori. A tal proposito, il sindaco Biancheri ha annunciato che i simboli della lotta alla violenza di genere verranno installati, secondo il progetto stilato in collaborazione con l’associazione Zonta, nella giornata della festa della donna.

Sanremo Attiva si è vista invece approvare un’ordine del giorno urgente con il quale si impegna l’amministrazione a cercare finanziamenti non solo per le telecamere ma anche per la riqualificazione urbana, e un emendamento alla pratica sulle linee guida alle società partecipate in materia di consulenze e assunzioni: gli arancioni di Robert Von Hackwitz lo hanno presentato con l’intento di tutelare i diritti dei lavoratori delle municipalizzate, acquisiti per mezzo della contrattazione di secondo livello.

Sulle linee guida alle partecipate ha preso nuovamente la parola il sindaco, il quale ha voluto ribadire tutto l’impegno profuso della maggioranza per affrontare i problemi di bilancio di Area24, Rivieracqua, Riviera Trasporti e del Casinò.

Citando l’acqua pubblica, il primo cittadino ha comunicato che a gennaio si dovrà tenere un consiglio monotematico per discutere e approfondire l’ingresso di Amaie nella società consortile provinciale, aggiungendo che nello stesso mese verrà portata la delibera per variare la destinazione urbanistica del deposito Riviera Trasporti di San Martino, pratica fondamentale per il salvataggio della stessa azienda.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.