Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Saita a Sanremo Giovani si esibisce con il brano “Niwrad”

"Significa Darwin al contrario, proprio per sottolineare l'involuzione dell'uomo. Questo per evidenziare l'errore nel pensare che un meccanismo complesso sia più evoluto di uno semplice"

Più informazioni su

Sanremo. Saita, una grande rivelazione dei 24 finalisti di Sanremo Giovani, che grazie al suo carisma e alla splendida voce, che in alcuni momenti ci riporta ad un grande cantante scomparso, ma che lasciamo a voi scoprire ascoltando il brano Niwrad e che lascerà un segno nel panorama musicale nazionale.

“Il brano – racconta Saita - è stato scritto insieme ad un amico che ha vissuto un’esperienza personale. Niwrad significa Darwin al contrario, proprio per sottolineare l’involuzione dell’uomo, mentre come si sa, la teoria di Darwin è il contrario. Questo per evidenziare l’errore nel pensare che un meccanismo complesso sia più evoluto di uno semplice. Cerchiamo sempre la perfezione, ma in realtà continuiamo solo ad adattarci alle condizione e all’ambiente che ci circonda per sopravvivere. Siamo in realtà troppo vulnerabili e non solo fisicamente ma anche emotivamente. Può sembrare una visione pessimistica, ma in realtà è il contrario. Cercando di vivere appieno le cose semplici, riusciamo a goderci maggiormente la vita stessa. Essere consapevoli di tutto, anche delle cose più difficili, accettando anche i propri limiti”.

Cantautore, musicista e artista poliedrico, nello specifico sul genere pop, rock, funky, raeggae e blues, ultimo di tre figli maschi, di madre siciliana e padre italo-argentino, nasce il 16 ottobre 1989 e abita con la sua famiglia, in Svizzera, per motivi di lavoro.

Saita è un ragazzo molto umile e di grande cuore, già da bambino si notano le doti artistiche, quindi da subito i genitori capiscono che quella sarà la sua strada. Inizia così un percorso articolato tra studi e serate come solista in giro per la Svizzera, al punto che forma la sua prima band che di fatto, si chiamerà Saita Band.

Iniziano i primi concerti in giro per il paese con la sua band, così matura sempre più il suo essere artista. Iniziano anche le sue prime incisioni, per altro da lui scritte e arrangiate, sia come cantautore che come cantante della sua band. Matura sempre più la sua voglia di fare meglio questo percorso artistico da lui scelto, visto che Saita è un ragazzo molto esigente con se stesso e molto meticoloso nelle sue produzioni artistiche.

Adesso Saita è maturo e pronto ad affrontare tutto quello che la vita, sia privata che artistica gli riserverà. Attualmente impegnato nella realizzazione del suo primo progetto discografico tra la Svizzera e il Kossovo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.