Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rissa tra stranieri al pronto soccorso di Sanremo. Due militari feriti

Danneggiato l'interno del Borea

Sanremo. Dalle 23 alle 3 della scorsa notta il pronto soccorso dell’ospedale Borea è stato teatro di scontri per una rissa scoppiata tra alcuni stranieri in zona Foce per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri. La rissa, divampata in tarda serata all’ingresso della “Città dei Fiori”, ha visto protagonisti quattro magrebini che si sono affrontati a calci e pugni, sferrando anche qualche coltellata. Una volta raggiunto il pronto soccorso, i tafferugli sono continuati nella sala d’aspetto, dove si è scatenato un vero e proprio inferno. Oltre ai quattro magrebini che avevano scatenato la rissa, ai pestaggi si sono aggiunti amici e parenti accorsi in ospedale.

Il primo a intervenire è stato un agente della vigilanza privata dell’ospedale, che ha messo in sicurezza i parenti delle altre persone ricoverate, facendoli entrare all’interno del pronto soccorso per trovare rifugio.
Nel frattempo sono sopraggiunte due pattuglie dei carabinieri, allertate al 112. Due i militari feriti: uno ha riportato una contusione a un braccio, un altro ferite da taglio la cui origine è in corso di accertamento. Sembra, infatti, che alcuni stranieri di origine magrebina avessero con loro bottiglie di vetro usate come armi sia verso altri stranieri che nei confronti dei militari.

Diversi i danni al pronto soccorso, dove è stata addirittura scardinata una porta. Sono in corso di analisi i filmati delle telecamere presenti all’interno dell’ospedale per riuscire a ricostruire quanto accaduto. Sembra anche che qualcuno, al culmine della rissa, abbia spruzzato spray al peperoncino che ha causato malori tra i presenti. Ma anche questo particolare è in fase di accertamento.

Sulla vicenda è intervenuto il direttore generale dell’Asl 1 Imperiese, Marco Damonte Prioli: “Ringrazio il personale del pronto soccorso per il tempestivo intervento, valso a mettere in sicurezza i parenti dei degenti e le forze dell’ordine intervenute in modo tempestivo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.