Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La voce dei professionisti all’istituto Fermi di Ventimiglia: parola ai geologi foto

Ha l’obiettivo di avvicinare gli studenti ai temi più attuali della geologia, in particolare quelli relativi al rischio idrogeologico

Più informazioni su

Ventimiglia. Durante la mattinata di venerdì 23 novembre, si è svolto un interessantissimo intervento all’istituto Fermi di Ventimiglia per il corso Geometri-CAT, organizzato dall’Ordine Regionale dei Geologi della Liguria.

L’attività “A scuola con il Geologo”, promossa dal Miur e dall’Ordine Nazionale dal Consiglio Nazionale dei Geologi ha l’obiettivo di avvicinare gli studenti ai temi più attuali della geologia, in particolare quelli relativi al rischio idrogeologico. I geologi Pittaluga e Geranio hanno condotto un intervento molto efficace che ha suscitato l’attenzione e l’interesse degli studenti della classi terza e quinta del corso Geometri-CAT.

La presentazione, ricca di immagini, video e spiegazioni facilmente comprensibili ma di notevole spessore dal punto di vista tecnico, ha toccato molti temi, alcuni dei quali di estrema attualità: dal ruolo del geologo, al percorso di studi necessario per diventarlo, ai rischi idrogeologici quali alluvioni e sismi. Studenti e docenti hanno avuto l’opportunità di imparare moltissime cose: per quanto riguarda i sismi è stata chiarita la differenza fra la scala Mercalli e la scala Richter; sono state evidenziate le zone esondabili, quindi più a rischio in caso di alluvione, della città di Ventimiglia; è stato spiegato perché alcune parti del nostro territorio sono a maggiore rischio di frana rispetto ad altre; è stata fatta una dimostrazione pratica con un sismografo.

Insomma, il nostro territorio è stato presentato sotto una luce nuova: è stato evidenziato il punto di vista del geologo, una prospettiva poco conosciuta ma importantissima, che meriterebbe ben maggiore diffusione. Ed ancora una volta l’analisi delle varie situazioni ha portato purtroppo ad evidenziare che spesso la responsabilità dei danni dei recenti disastri idrogeologi è da attribuirsi alla superficialità dell’opera dell’uomo: molti danni potrebbero essere evitati consultando un geologo prima di acquistare o costruire una casa, o anche solo seguendo quelle antiche consuetudini dei nostri nonni, tradizione di secoli di saggezza, che per esempio non avrebbero mai costruito la propria casa sull’argine di un torrente.

Questa attività ha sicuramente lasciato tutti con una nuova apertura mentale e con l’intenzione di ripetere presto l’esperienza di approfondimento, docenti e ragazzi hanno ringraziato i geologi che si sono resi disponibili a venire a scuola a condividere le loro conoscenze e le loro esperienze.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.