Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La felicità e la relazione di coppia, la psicoterapeuta Patrizia Sciolla ai microfoni di R24 Radio

Sanremo. Intervistata da Giusy Di Martino, la psicoterapeuta Patrizia Sciolla ha parlato ai microfoni di R24 Radio di come viene percepita la felicità e le difficoltà all’interno di una coppia.

Ecco l’intervista:

Buongiorno, come mai in certi casi non riusciamo a raggiungere gli obiettivi che ci prefissiamo?

Per prima cosa bisogna tenere in mente che le persone hanno la parte del cervello frontale molto sviluppato , che ci consente di prevedere le conseguenze e fare dei ragionamenti più interessanti. Questo processo ha però dei limiti: il nostro cervello pensa che soltanto se le cose andranno bene noi saremo felici . Questa barriera ci impedisce di impegnarci su quello che facciamo e iniziamo a pensare che la felicità derivi dall’esterno e non che sia autoprodotta, ma in realtà non è cosi. Un esempio concreto è interrogarci su chi sia più felice tra una persona che vince al gratta e vinci , ed una persona che gli viene diagnosticata una malattia. Tutti quanti diremmo che il più felice sia la prima persona ma a distanza di un anno la nostra capacità di reagire alle disavventure, porterà le due persone ad essere felici entrambe. Essa viene definita felicità sintetica, si crea quando non si stabilizzano degli obiettivi.

Passando alla relazioni di coppia, quando si capisce la fine del legame?

Di avvertimenti ce ne sono tanti ma quello che più gioca a nostro favore è la parte istintiva , quando la sessualità diventa un dovere e poi quando all’interno di una coppia subentra il sacrificio. Anche le aspettative hanno un ruolo importante perché esse andando avanti si deludono e questo perché si assume nel corse del tempo uno sguardo più oggettivo. Molto importante è anche il rapporto familiare perché tutte le nostre difficoltà sono legate ai meccanismi che si sono legati nelle relazioni primarie, quelle famigliari. Le relazioni che oggi non vanno bene derivano dal ricordo di alcuni aspetti che non sono andati bene all’interno del legame familiare. In una coppia se si vogliono raggiungere degli obiettivi è fondamentale ricordarsi di alcuni elementi che molti dimenticano: 1) essere felici di realizzare l’obiettivo; 2) scrivere gli obiettivi; 3) tagliare i rami secchi intorno a noi, non considerare tutte le opinioni. Non dimenticate che non tutti siamo uguali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.