Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, si chiude il 2018: il bilancio del Comitato San Giovanni e Tradizioni Onegliesi

Tante sono state quest'anno le attività realizzate in autonomia e/o in collaborazione con altre associazioni cittadine

Imperia. Si chiude un 2018 ricco di avvenimenti ed attività per lo storico sodalizio del Comitato San Giovanni e Tradizioni Onegliesi: tra gli innumerevoli obiettivi ed impegni statutari svolti fanno spicco l’organizzazione della festa di San Giovanni nel mese di giugno, il carnevale dei bambini in inizio anno e le iniziative di solidarietà e beneficenza nel particolare periodo delle festività natalizie.

Tante sono state quest’anno le attività (oltre 40, precisamente 43) realizzate dal Comitato in autonomia e/o in collaborazione con altre associazioni cittadine o solamente offrendo un importante sostegno ed apporto nella logistica e, non da ultimo, definendo e sottoscrivendo accordi di “reciproca collaborazione” con istituzioni pubbliche del territorio e realtà associative locali attive nei campi culturale, assistenziale, ricreativo, sociale e sportivo.

Dal marzo 2018 il Comitato San Giovanni è iscritto al Registro regionale del Terzo Settore sezione Associazioni di Promozione Sociale ed opera sul territorio attraverso l’Accademia dello Stoccafisso ed i brand “ Ineja c’è “, “ Ineja Food “ e “ Ineja sostiene “.

Il consiglio direttivo dell’associazione ha di recente provveduto alla nomina di tre nuovi soci onorari individuandoli tra personalità della vita pubblica cittadina per il loro importante e qualificato ruolo svolto a favore della comunità imperiese nel campo della pubblica amministrazione, nel campo del volontariato e religioso.

Silvana Tizzano, prefetto del capoluogo, ad Imperia dal gennaio 2015, Giacomo Raineri, storico presidente del Circolo Parasio che nel 2018 ha festeggiato i 50 anni della fondazione e mons Mario Ruffino, parroco per 22 anni di Oneglia, alla guida della parrocchia di san Giovanni Battista dal settembre 1996 vanno così ad impreziosire l’elenco dei “soci onorari“ dell’associazione che nel corso della lunga vita del Comitato sono stati sempre “molto vicini“ alle esigenze del sodalizio: mons Ismaele Castellano, Natale Inzaghi, Carlo Carli, Alessaandro Natta, mons Giovanni Grasso, Claudio Scajola, Miro Siccardi, Giovanni Amadeo, Alberto Alberti e Franco Amoretti.

Queste le motivazioni impresse sulle tre artistiche targhe che in occasioni diverse sono state consegnate agli interessati: Silvano Tizzano, prefetto di Imperia per il prezioso e qualificato contributo di vicinanza ed attenzione a favore di tutta la nostra comunità; Giacomo Raineri, presidente Circolo Parasio per il sostegno, collaborazione e disponibilità sempre offerti alla nostra associazione per la crescita di tutta la comunità imperiese; don Mario Ruffino, prevosto di Oneglia per molti anni preziosa guida spirituale e religiosa di tutta la nostra comunità.

Il presidente Marco Podestà commenta: “In questi ultimi giorni dell’anno, particolarmente intensi di fatti ed eventi, abbiamo definito il nuovo look che identificherà i loghi dei brand operativi dal 2019 e che presenteremo nel nuovo anno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.