Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Einar vola verso il Festival 2019 insieme a Simone Cristicchi, Loredana Berté e Il Volo

In diretta su Rai1 il primo atto di Sanremo Giovani. Svelati 11 big della kermess di febbraio

Con il brano “Centomila volte” Einar Ortiz vince il primo atto di Sanremo Giovani. Il 25enne originario di Santiago de Cuba sarà uno dei due talenti emergenti che a febbraio vedremo calcare il palco del 69esimo Festival gareggiando in un’unica categoria con i Big.

Già terzo classificato all’ultima edizione di Amici di Maria De Filippi, Einar è stato proclamato sul palco del Teatro dell’Opera del Casinò al termine del primo appuntamento  della nuova kermesse Rai dedicata alle giovani promesse della musica italiana. A sceglierlo, su un rosa di 11 artisti, la Commissione musicale guidata da Claudio Baglioni (peso percentuale del 40%), dalla giuria degli esperti presieduta da Luca Barbarossa e composta da Fiorella MannoiaAnnalisaLuca Bizzarri e Paolo Kessisoglu (30%), più il pubblico da casa tramite televoto (30%).

Secondo posto invece per i Deschema che sono arrivati da Area Sanremo presentando “Cristallo” e terzo per Federica Abbate in gara con “Finalmente”, che si è anche aggiudicata il Premio della Critica.

A condurre la serata, trasmessa in diretta su Rai Uno e Rai Radio2, l’eccezionale duo Pippo Baudo e Fabio Rovazzi. Un connubio del tutto originale che ha visto il monumento della televisione italiana e il giovanissimo youtuber guidare uno spettacolo ricco di tradizione e modernità, aprendosi anche all’ironia portata sul palco da Rocco Pappaleo, il quale, per altro, ha annunciato che sarà presente al Festival di febbraio in qualità di conduttore del Dopo Festival.

Durante la puntata sono stati svelato anche i nomi di 11 dei 22 Campioni che comporranno il cast di Sanremo 2019. Dopo tante indiscrezioni, a calcare ufficialmente l’Ariston dal 5 al 9 saranno: Paola Turci (“L’ultimo ostacolo”), Simone Cristicchi (“Abbi cura di te”); Zen Circus (“L’amore è una dittatura”); Anna Tatangelo (“Le nostre anime di notte”); Loredana Berté (“Cosa aspetti da me”); Irama (“La ragazza col cuore di latta”); Ultimo (“I tuoi particolari”); Nek (“Mi farò trovare pronto”); Motta (“Dov’è l’Italia”); Il Volo (“Musica che resta”); e Ghemon (“Rose Viola”).

Domani si ripete con l’ultimo atto del programma dove sarà proclamato il secondo giovane talento del prossimo Sanremo. Un programma, quello dedicato ai talenti millennial, che sta accendendo nuovi riflettori sulla città, dando visibilità alle sue bellezze e scorci più suggestivi, dal porto vecchio alla pista ciclopedonale che sono stati immortalati nelle cartoline mandate in onda nel corso della puntata, fino allo stessa Casa da Gioco che, dopo aver visto nascere il Festival  (era il 1951 e si teneva nel salone delle feste), è tornato al centro della scena.  «Una vetrina importante»,  come ha sottolineato più volte anche il sindaco Alberto Biancheri, che ha catapultato la città il frizzante clima tipico di febbraio, con i camion e gli operatori della Rai in giro per le strade, i cantanti (seppur ancora sconosciuti – o quasi) seduti ai tavoli dei ristoranti di piazza Bresca. Senza dimenticare i vari set allestiti in questi giorni per registrare gli spot della manifestazione che hanno portato nelle zone centrali i grandi protagonisti di Sanremo Giovani: Baudo, Rovazzi e l’attesissimo “dittatore artistico” Claudio Baglioni che ha salutato i sanremesi nelle vesti più atipiche: quella di vigile e di prete.

Valore aggiunto, il secondo posto dei Deschema, la band senese arrivata da Area Sanremo, seguita e prodotta dalla Fondazione Orchestra Sinfonica.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.