Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Ecco Sanremo Giovani”, i finalisti della terza puntata presentano gli inediti foto

Si sono esibiti Marte Marasco, Deschema, Diego Conti, Giulia Mutti, Wepro e Le Ore

Sanremo. Si è concluso anche il terzo, nonché penultimo, appuntamento con “Ecco Sanremo Giovani“, format condotto dal cantautore Luca Barbarossa e dal comico Andrea Perroni, che anticipa la gara vera e propria del 20 e 21 dicembre, in diretta dal palco del teatro dell’Opera del Casinò con una coppia d’eccezione alla conduzione composta da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi.

Altri sei dei ventiquattro artisti finalisti del concorso Sanremo Giovani si sono fatti conoscere al grande pubblico di Rai1 durante la puntata pomeridiana di oggi, presentando il brano con il quale sperano di arrivare a calcare il palcoscenico del 69° Festival della canzone italiana.

I giovani artisti che si sono esibiti sono:

Marte Marasco, 23 anni di Milano, per il suo nome d’arte ha deciso di usare il plurale del suo nome, Marta: “Perché ci sono tante Marte che convivono dentro di me“, afferma. Nella vita studia filosofia, ma non sa ancora se si tratta del suo piano a o b: “Vediamo come andrà questa esperienza“. Si presenta in gara con il brano “Nella mia testa”.

Deschema, gruppo di Siena composto da Massimiliano, Gianluca, Nicola, Emilio e Giulio. La loro canzone “Cristallo” parla della fragilità che ognuno ha in certi momenti della vita: “Vogliamo invitare a non mollare mai e rialzarsi sempre“.

Diego Conti, 23 anni di Frosinone, si presenta con il brano “Tre gradi”: “La canzone è nata un anno fa durante la settimana del Festival, durante la quale ho conosciuto una ragazza stupenda, ci siamo innamorati follemente. Una sera eravamo per strada, faceva freddissimo e non abbiamo resistito alla passione, il giorno dopo avevo la febbre e ho scritto la canzone“.

Giulia Mutti, 25 anni di Pietrasanta, tra i suoi riti scaramantici? Scriversi delle parole a caso sulle mani: “Scrivo sempre cose diverse, le mie mani sono come una lavagna”. Si presenta con il brano “Almeno tre”: “Parla di una voglia di riscatto di cui penso ci sia bisogno in ogni ambito, è alla base in ogni situazione“.

Wepro, 25 anni, di Tricase, la sua ispirazione è Vasco Rossi e la sua canzone preferita è “Gli angeli”. E’ in gara con il brano “Stop/replay”.

Le Ore, Francesco e Matteo, 25 anni di Roma, di loro dicono “Il nostro look l’ha ispirato la nostra canzone, nata da una felpa xl vista su una ragazza in treno“. Si presentano con il brano “La mia felpa è come me”.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.