Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Droghe e tossicodipendenze in provincia di Imperia: tutti i dati

I consumatori più accaniti sono gli ultra-quarantenni, ma figurano anche gli under 14

Imperia. Sono circa 64 ogni 100mila residenti le persone che consumano droga in provincia di Imperia. Centoquaranta gli assuntori segnalati alla Prefettura come prevede la legge.

E’ quanto emerge dal rapporto, riferito al 2017, “Le tossicodipendenze d’Italia” realizzato dal ministero dell’Interno. Molto più alta la media delle sostanze stupefacenti sequestrate dalle forze dell’ordine: i dati forniti dal Viminale, collocano l’Imperiese nella “zona rossa”, con 352 grammi sequestrati ogni cento residenti. Una media che supera di gran lunga quelle di Genova (205), Savona (45) e La Spezia (17).

Tra le droghe più consumate in Liguria figurano eroina, oppiacei, metadone e morfina con 97 casi, cocaina e crack con 91 casi, cannabinoidi con 65 casi, allucinogeni, anfetamine e ecstasy con 29 casi, altre sostante illegali con 4 casi e alcolici con 53 casi.

Nell’ultimo anno in Liguria i tossicodipendenti sotto trattamento nelle 32 strutture socio-riabilitative presenti in regione sono stati 340, 276 uomini e 64 donne. In provincia di Imperia le persone con problemi di droga in trattamento nel dicembre 2017 sono state 60, 58 uomini e 2 donne.

Negli ultimi dieci anni i decessi causati da sostanze stupefacenti in Liguria sono stati 120: uno solo in provincia di Imperia nel 2017. Questo anche perché, oggi, il numero di persone che decidono di farsi aiutare è in costante aumento: si tratta dunque di un dato che evidenzia come stia crescendo tra i consumatori la voglia di smettere e dare una svolta alla propria vita.

Guardando all’età di chi consuma droghe, si registrano differenti fasce di popolazione: gli ultra-quarantenni sono i consumatori più accaniti, segue la fascia 25-30 e la fascia 31-40. Preoccupante il dato che vede consumatori anche tra gli under 14. A drogarsi sono soprattutto le persone meno istruite e i disoccupati (ben 235 su 340): la maggior parte di chi consuma droga possiede come titolo di studio la licenza media inferiore, seguono i diplomati e gli universitari.

Per combattere il fenomeno della tossicodipendenza sono scese in campo prepotentemente anche le forze dell’ordine. Sono infatti aumentati i casi di sequestro di sostanze stupefacenti, in Liguria nel 2017 sono stati sequestrati 2.664,96 kg di droghe di varie tipologie, con un aumento del 38,8% rispetto all’anno precedente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.