Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dolceacqua, “Il Passo della morte, storie e immagini di frontiera”: il libro di Enzo Barnabà a Palazzo Garoscio

Storie di attualità tra la frontiera di Ventimiglia e Mentone

Dolceacqua.Sarà presentato domani alle ore 17 presso il Palazzo Garoscio l’ultimo libro di Enzo Barnabà dal titolo “Il Passo della morte. Storie e immagini di passaggiolungo la frontiera tra Italia e Francia”, illustrato da Viviana Trentin, e che parla della storia e dell’attualità della frontiera tra Ventimiglia e Mentone.

Una frontiera è sempre una sorta di spia: ricostruirne le vicende significa parlare dei rapporti, non sempre facili, che le due nazioni hanno avuto ed hanno; vedi, per es., la “pugnalata alle spalle” del 1940 che il siculo-intemelio (come peraltro l’autore del libro) Antonio Aniante seppe prevedere con otto anni di anticipo.

Barnabà abita da più di 30 anni a Grimaldi, il paese da cui parte il sentiero che permette di recarsi in Francia eludendo i controlli. È da lì che sono passate migliaia di persone – politici ed economici; italiani e non – in cerca di un avvenire migliore ed è da lì che continuano a passare i “dannati della terra” per i quali le frontiere ufficiali permangono chiuse.

Si tratta, contemporaneamente, di un libro di storia e di un reportage, di un dialogo con i lettori nel quale l’autore racconta storie di frontiera e aneddoti curiosi: il passaggio clandestino del sedicenne Malaparte che nel 1914 va ad arruolarsi in Francia per combattere i tedeschi, gli “aerei annusatori” che, dopo aver fatto tremare Giscard, vengono a “schiantarsi” nel rio San Luigi, ecc.

Prefazione di Gianluca Paciucci, introduzione di Annamaria Rivera, postfazione di Donatella Alfonso. Edizioni Infinito in collaborazione con Philobiblon.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.