Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Diego Conti di Sanremo Giovani ai microfoni di Riviera24: “Essere presentato da Baudo? Un sogno”

"Tre gradi è una canzone che ho scritto fatalità proprio un anno fa a Sanremo durante il Festival", racconta

Sanremo. Classe 1995, originario di Frosinone e un grande talento per il canto e la composizione. Sono questi gli elementi che caratterizzano Diego Conti, cantautore rivelazione di questa edizione di Sanremo Giovani, giunta al termine ieri sera.

Riviera24- Sanremo Giovani

Nel corso delle puntate pomeridiane e della diretta su Rai1, Diego si è fatto conoscere meglio al grande pubblico con il brano “Tre gradi”, ma il suo volto non è nuovo per gli spettatori. Nel 2016 infatti entra a far parte del cast di X Factor, nello specifico fa parte della squadra Under uomini, capitanata in quell’edizione dalla cantante Arisa.

Dopo quell’importante esperienza Diego firma un contratto discografico che gli consente di candidarsi tra le nuove proposte canore per l’edizione 2019 del Festival di Sanremo. Il suo talento gli ha consentito di classificarsi tra i 24 talenti finalisti del concorso canoro, anche se per ora l’obiettivo del palco Ariston non è stato centrato.

Non resta altro che tracciare un bilancio di questa importante esperienza: “Mi sono divertito tantissimo, ho ricevuto dei complimenti meravigliosi da Fiorella Mannoia, da Luca Barbarossa che hanno detto che il mio brano è super radiofonico e che arriva. Detto da loro per me è davvero un grande onore“.

Diego si è presentato in gara con il brano “Tre gradi”, ispirata da un’esperienza vissuta proprio nella Città dei Fiori: “E’ una canzone che ho scritto fatalità proprio un anno fa a Sanremo durante la settimana del Festival, se non ricordo male era la serata dei duetti. Ho conosciuto una ragazza stupenda, bellissima, ci siamo innamorati e non abbiamo resistito alla passione malgrado fossimo per strada e con tre gradi appunto. Il giorno dopo ho avuto la febbre più bella di sempre, però ho scritto questa canzone e fatalità mi sono ritrovato proprio sul palco di Sanremo Giovani con una canzone scritta a Sanremo“, racconta Diego

Come è stata la permanenza del giovane talento a Sanremo in questi giorni?: “Mi sono trovato benissimo, tra l’altro ho molti amici tra i 24 finalisti, ci conosciamo un po’ tutti, anche per via della mia esperienza ad X Factor, ad esempio con Andrea Biagioni siamo molto amici, anche con Wepro, La Zero, insomma ci conosciamo tutti e abbiamo passato dei bei momenti insieme. Salire su quel palco è stato incredibile, Pippo Baudo è davvero un grande, sentirlo quando ti presenta è un sogno“, dichiara.

Progetti futuri? Ci sarà un Sanremo Giovani bis per lui? “Chi lo sa, da qualche giorno è uscito mio primo Ep che si chiama “Evoluzione”, dentro ci sono 6 brani e adesso sto lavorando per chiudere l’album intero che uscirà nell’anno nuovo. Quindi vedremo quali saranno i programmi, per ora chiudo il disco e magari ci risentiamo“, conclude Diego.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.