Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dal palco del Casinò debutta oggi Sanremo Giovani, atteso Claudio Baglioni

Alle 17.45 il primo dei quattro pre-serali con Luca Barbarossa. Il 20 e il 21 le serate evento condotte da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi

C’è grande fermento per il debutto di Sanremo Giovani.

Nel tardo pomeriggio di oggi il Teatro dell’Opera del Casinò alzerà il sipario sulla kermesse dedicata alle giovani voci della musica italiana. Un vero “festival” nel festival che accompagnerà i telespettatori verso l’edizione di febbraio grazie alle modifiche al regolamento introdotte dal direttore artistico Claudio Baglioni e indirizzate a elevare le cosiddette Nuove proposte allo stesso livello dei Campioni.

A partire dalle 17.45 andrà in scena il primo dei quattro pre-serali che con la conduzione di Luca Barbarossa vedranno sfidarsi i 24 artisti selezionati dalla Commissione musicale del Festival. Momento clou della neonata manifestazione saranno i prime time in diretta su Rai Uno il 20 e il 21 dicembre. Due serate evento presentate da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi, in ciascuna delle quali saranno decretate le due giovani promesse che dal 5 al 9 febbraio si esibiranno sul palco del Teatro Ariston gareggiando in un’unica categoria con i 22 big.

Tra qualche volto già conosciuto ad Amici e X-Factor, più sei voci provenienti da Area Sanremo, a contendersi il pass di accesso alla 69esima edizione di Sanremo sono: Federica Abbate (“Finalmente”), Andrea Biagioni (“Alba piena”), Cannella (“Nei miei ricordi”), Federico Angelucci (“L’uomo che verrà”), Diego Conti (“3 Gradi”), Cordio (“La nostra vita”), Deschema (“Cristallo”), Einar (“Centomila volte”), Fedrix & Flaw (“L’impresa”), Fosco (“17 Dicembre”), La Rua (“Alla mia età si vola”), La Zero (“Nina è brava”), Le Ore (“La mia felpa è come me”), Mahmood (“Gioventù bruciata”), Marte Marasco (“Nella mia testa”), Mescalina (“Chiamami amore adesso”), Francesca Miola (“Amarsi non serve”), Giulia Mutti (“Almeno tre”), Nyvinne (“Io ti penso”), Ros (“Incendio”), Roberto Saita (“Niwrad Zurigo”), Sisma (“Slow motion”), Symo (“Paura di amare”), Wepro (“Stop/Replay”).

Un programma, Sanremo Giovani, che accenderà nuovi riflettori sulla città dando visibilità alla Casa da Gioco, la quale torna centrale nella corsa verso il Festival vero e proprio. Oltre a Barbarossa, alla “strana coppia” Baudo-Rovazzi e ai cantanti in gara, provenienti da tutta Italia, sul finire della settimana è atteso lo stesso Baglioni. E chissà se abbraccerà ancora una volta i sanremesi come ha fatto lo scorso anno passeggiando in compagnia del sindaco Alberto Biancheri fra i carruggi della Pigna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.