Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Provincia di Cuneo, Comitato per il turismo outdoor: “Un 2018 da incorniciare” foto

Presentate nella sede dell'Atl le attività svolte nel corso dell'anno

Cuneo. La Sala Gianni Vercellotti dell’Atl del Cuneese ha ospitato nella mattinata di oggi la presentazione alla stampa delle attività svolte nell’anno 2018 dal Comitato per il turismo outdoor in provincia di Cuneo.

Comitato per il Turismo Outdoor in Provincia di Cuneo.

Un Comitato che da anni vede la stretta collaborazione tra Fondazione Crc, Camera di Commercio di Cuneo, Atl del Cuneese ed Ente turismo Alba Bra Langhe e Roero e che ha coordinato e curato molteplici attività promozionali dedicate all’offerta outdoor delle Alpi di Cuneo, delle Langhe e del Roero con azioni mirate sia sul mercato nazionale che estero.

“Un comitato che è un “giocattolo virtuoso” perchè non ha spese di gestione – dichiara a Cuneo24 il direttore dell’ATL del Cuneese, Paolo Bongioanni. – Nel 2018 abbiamo sviluppato attività 360 gradi, abbiamo presenziato a fiere internazionali, siamo approdati sulle riviste di settore, in Italia e all’estero. Abbiamo inoltre investito molto sulla formazione ai nostri operatori, ad albergatori e ristoratori, alle guide turistiche. Un 2018 davvero variegato che non può che essere premessa di un 2019 che, anch’esso, si concluderà con un sorriso”.

Come riferito dai relatori questa mattina, nel periodo primaverile, l’attenzione si è focalizzata sulla stampa di settore, programmando alcuni speciali pubblicati su Mtb Magazine e Cicloturismo (a tiratura nazionale) dedicati alla Via del Sale, al Mombracco, alla Roa Marenca, alle Salite dei Campioni in Alta Langa e su Bike & Travel per il mercato a lingua tedesca con uno speciale dedicato a percorsi in quota ed in collina. Il 16 maggio, presso la terrazza del Grand Hotel Flora di Roma, il Comitato ha inoltre presentato in conferenza stampa a 32 giornalisti della stampa nazionale ed a corrispondenti della stampa estera l’offerta turistica cuneese, generando grande interesse e riscontrando un’ottima diffusione delle proposte a livello internazionale.

Durante il periodo estivo ed autunnale, il Comitato ha ospitato operatori, blogger, influencer e giornalisti provenienti principalmente da USA, Europa del Nord ed Italia proponendo educational e Fam Trip di scoperta del patrimonio naturalistico, paesaggistico, sportivo, ma anche gastronomico del Cuneese, presentandolo quale destinazione sia per gli appassionati dell’outdoor, sia per il turismo family proponendo ad esempio un itinerario dedicato alle Big Bench di Chris Bangle. Gli ospiti hanno potuto apprezzare le bellezze della Valle Po con Balma Boves ed il Mombracco, della Langa del Barbaresco, dell’Alta Langa, della Valle Gesso con il Centro faunistico Uomini e Lupi, della Via del Sale, del Monregalese con la Grotta di Bossea, Mondovì e Vicoforte, di Govone e del Roero. Nello stesso periodo, il Comitato ha ospitato le troupe televisive di Bike Channel e Sky – Sportitalia per riprese sia nel contesto alpino, sia sulle colline UNESCO, in particolare sulla Via del Sale, sull’altipiano della Gardetta, sul percorso cicloturistico La Morra – Barolo – Monforte – Cappella del Barolo – La Morra ed in occasione del Bike festival della Nocciola.

Sempre in autunno, due workshop di sviluppo prodotto sono stati riservati ad un numero ristretto di operatori attivi nel settore outdoor e amministratori locali selezionati sui rispettivi territori dall’ATL del Cuneese e dall’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero. L’attività ha rispecchiato la volontà di potenziare il prodotto outdoor, analizzando punti di forza e di debolezza, iniziando quindi un processo che porti alla costruzione di un nuovo prodotto, pronto a rispondere alle esigenze del turista. Le risultanze dei workshop sono state presentate alla stampa giovedì 29 novembre 2018 presso lo Spazio Incontri della Fondazione CRC.  Nei mesi autunnali si sono svolti  anche 3 Sales tour sui mercati di lingua tedesca, attività inserita nel rafforzamento dell’immagine e del prodotto outdoor. L’attività è stata gestita da Mario Baier della Tourism Consulting Int. Ad ogni appuntamento Mario Baier ha presentato l’offerta outdoor della Provincia di Cuneo, strutturata sulla base del materiale fornito dal Comitato stesso, unitamente a proposte di soggiorno di Conitours e Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero.

Anche la presenza a saloni fieristici è stata significativa, con la presentazione dell’offerta turistica cuneese al Salon du Randonneur di Lione dal 23 al 25 marzo, alla Grande Fiera d’Estate di Cuneo dal 9 al 18 giugno, a Roc d’Azur a Fréjus in Francia dall’11 al 14 ottobre ed al Cuneo Outdoor Festival dal 26 al 28 ottobre. Il Comitato per il Turismo Outdoor in Provincia di Cuneo ha altresì sostenuto economicamente la tappa Racconigi – Stupinigi della 102a edizione della competizione ciclistica Gran Piemonte, organizzata da RCS Sport e La Gazzetta dello Sport  e svoltasi l’11 ottobre 2018. Grande successo in termini di partecipazione ha suscitato la prima sessione di incontri formativi dedicati agli operatori del mondo turistico (addetti agli uffici turistici, gestori di strutture ricettive, esercenti) che hanno avuto la possibilità di partecipare a tre incontri organizzati presso la sede Ascom di Cuneo e tre incontri programmati presso la sede Ascom di Savigliano dedicati all’accoglienza, all’evoluzione dell’offerta turistica e ad alla gestione di materiali foto e video. Il Comitato ha altresì investito risorse per la pianificazione di campagne targettizzate realizzate sui canali social ed in particolare sulla pagina FB del Comitato “WOW – Wonderful Outdoor Week”.

Interpellato sull’argomento, il direttore dell’Ente turismo Alba Bra Langhe e Roero, Mauro Carbone ha sottolineato a Cuneo24 l’importanza soprattutto “culturale” della denominazione dell’area a “patrimonio mondiale dell’Unesco”: “Quasi cinque anni fa, la denominazione ha portato una coscienza collettiva ed è stata foriera di una nuova cultura e di una nuova sensibilità che ha fatto sì che il valore paesaggistico divenisse un alore condiviso e turistico, utile anche nellla programmazine. Il paesaggio è diventato un asset portante della progettazione del territorio”.

“Il 2018 è stato un ottimo anno – aggiunge Giuseppe Artuffo, presidente del comitato WOW (Wonderful Outdoor Week) – perchè con la stessa spesa degli anni passati siamo riusciti a fare molto di più. Ma soprattutto, quest’anno, abbiamo aggiunto un tassello importante che è quello della formazione. Noi creiamo un sogno nelle persone che auspichiamo vengano sul nostro territorio. Un sogno che deve rimanere tale e ciò può avvenire solamente con operatori che siano all’altezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.