Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Caro Babbo Natale”, da Sanremo migliaia di letterine spedite al Polo Nord

Fra i bambini della Città dei Fiori la tradizione natalizia sopravvive all'avvento delle nuove tecnologie

Sanremo. La lettera a Babbo Natale è una tradizione che abbiamo rispettato tutti, fino a quando non siamo diventati adulti. Un rito pieno di magia che neppure la rivoluzione tecnologica e la diffusione degli smartphone sono riuscite a spezzare.

Anche quest’anno con l’avvicinarsi del 25 dicembre, alle Poste centrali di Sanremo sono arrivate migliaia di letterine in cui i bambini hanno confidato sogni e desideri, spedendole poi ai più svariati indirizzi: via delle Comete, via delle Renne, al Polo Nord ma anche in Lapponia e in Finlandia.

In quest’epoca che corre veloce, dove il tempo è scandito dalle chat di WhatsApp e Messenger, i più piccoli amano ancora scrivere al signore vestito di Rosso che viaggia su una slitta trainata dalle renne. Una consuetudine antica che continua a rinnovarsi, come testimonia l’alto numero di letterine che ogni anno Poste Italiane riceve. Basti pensare che nel solo 2017 ne sono giunte oltre 130 mila.

E altrettante se ne prevedono per il 2018, al quale vanno ad aggiungersi tutte quelle imbucate nelle cassette rosse esposte per l’occasione nelle attività commerciali del centro. Quindi in bar, cartolerie, panetterie ma anche in negozi di fiori e fra i mercatini natalizi di piazza Colombo.

A Sanremo il fascino delle letterine scritte a mano ha resistito un po’ ovunque, e questo grazie soprattutto alla complicità dei più grandi: quei bambini di ieri che non hanno smesso di emozionarsi insieme ai bambini di oggi.

Ma non solo buche delle lettere. La città si è preparato al meglio per accogliere le feste dedicate al Babbo dalla barba bianca. E insieme ad alberi addobbati, ghirlande e luminarie, qua e là sono comparsi anche tanti set fotografici per scattare selfie in compagnia di elfi, orsi polari e tutti quei simpatici personaggi che popolavano le fiabe sul Natale che leggevamo da piccini.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.