Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Braccio di ferro sui lumini votivi a Ventimiglia, il Comune con un’ordinanza si riappropria di tutti gli impianti

L'attuale gestore è la società "La Fiamma" che l'ente ritiene inadempiente

Più informazioni su

Ventimiglia. Nuovo capitolo nel braccio di ferro tra Amministrazione Ioculano e la società “La Fiamma” nella gestione dei lumini votivi dei cimiteri comunali. E’ di ieri infatti, l’emanazione di un’ordinanza con la quale il Comune si riappropria, a partire dal prossimo 31 dicembre, di tutti gli impianti di illuminazione in questione. Terminato il periodo in questione, il riapproprio avverrà, se non ancora completato, in maniera coattiva.

La diatriba nasce pochi giorni fa, quando il Comune, con una delibera di Giunta, aveva stabilito che la società “La Fiamma” è “inadempiente ” e “nonostante le numerose intimazioni e diffide ad adempiere, continua illegittimamente ad incassare direttamente dagli utenti l’intera tariffa del servizio illuminazione votiva di competenza del Comune di Ventimiglia, nonché a detenere sine titulo il possesso di tutti gli impianti di illuminazione votiva dei cimiteri comunali di proprietà del Comune di Ventimiglia” . Per questo la giunta comunale di Ventimiglia ha deliberato di attivare nei confronti della società di Gemma Zunino e soci, “la denuncia di danno erariale”.

Dal canto suo, “La Fiamma”, tramite il suo legale l’abogado Enrico Amalberti aveva replicato, per conto di Gemma Zunino, titolare società:” “Chiediamo al Comune di non fornire informazioni tendenti a creare falsi allarmismi nella popolazione di Ventimiglia. La società mia cliente, risponde di verificare bene le fonti, posto che, evidentemente, sono andate ‘perse’ le seguenti email inviate da parte della società ‘La Fiamma’ riguardanti, fra gli altri oggetti, la trasmissione della documentazione al fine di evadere le varie richieste. Se del caso, la società conserva duplicati e ricevute di ritiro da parte degli Uffici competenti del Comune…”.
“Di seguito – ancora il legale – per aiutare il soggetto che ha verificato superficialmente il dossier si ricordano le seguenti raccomandate a/r: 24.06.2014 – 23.03.2015 – 18.03.2016 – 14.12.2017 – 07.02.2018 – 28.02.2018 – 16.04.2018. Tanto si doveva per correttezza nei confronti dei Cittadini di Ventimiglia e degli utenti della società “La Fiamma s.a.s.”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.