Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Imperia si chiude il Festival delle abilità plurali

A conclusione dei laboratori del progetto CATS – Cinema Arte teatro e Sport

Imperia. Grande successo per la settimana del Festival delle abilità plurali a conclusione dei laboratori del progetto CATS – Cinema Arte teatro e Sport.

Il festival è partito lunedì dal teatro Ariston di Sanremo, mercoledì a fatto tappa al teatro comunale di Ventimiglia e venerdì si è concluso a Imperia presso l’auditorium della Camera delle Riviere.

I tre eventi hanno visto coinvolto artisti, utenti e operatori di Isah, Anffas Sanremo e Spes Auser per realizzare uno spettacolo itinerante che è stato seguito da oltre 700 persone tra familiari degli utenti, allievi e insegnanti della scuola primaria e secondarie di primo e secondo grado.

Il progetto Cats in linea con gli obiettivi del Por-Fse 2014-2020, è indirizzato alla promozione dell’inclusione sociale delle persone svantaggiate attraverso lo sviluppo di percorsi culturali, artistici e sportivi attuati in laboratori tematici. Questo percorso ha come obiettivo principale l’inclusione di 120 destinatari attraverso un percorso condiviso di inserimento socio assistenziale che permetterà loro di mantenere le abilità maturate e sviluppare nuove esperienza aumentando la fiducia in se stessi e accrescendo la consapevolezza delle proprie capacità.

Il festival è stato promosso dall’ente Seicpt capofila dal Partenariato Cats, Cespim, Isah, Anffas Sanremo, Spes Auser e liceo Amoretti Artistico. Il presidente del Cespim Matteo Lupi: “Ringraziamo tutte le scuole e gli allievi che hanno preso parte come spettatori attivi al progetto e ci auguriamo che il nostro lavoro possa favorire una cultura che limiti il pregiudizio e favorisca l’inclusione nelle sue diverse sfaccettature”.

Il direttore del Seicpt Francesco Castellaro: “Ringrazio tutti i partner del progetto Cats che hanno collaborato assiduamente per costruire un percorso finalizzato a promuovere l’inclusione sociale a 360° gradi attraverso uno spettacolo coinvolgente che ha contagiato gli spettatori portando un messaggio di consapevolezza che ogni individuo è portatore di abilità e rappresenta un importante risorsa per la nostra società”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.