Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taggia, a Villa Boselli una panchina rossa contro la violenza di genere

Inaugurazione il 24 novembre. Laura Cane: «Per denunciare i femminicidi, gli abusi e i maltrattamenti sulle donne, stimolando la riflessione»

Taggia. Una panchina rossa per diffondere la cultura della parità.

Anche Taggia ha aderito al progetto di sensibilizzazione contro la violenza di genere lanciato dagli Stati Generale delle Donne che negli ultimi anni ha portato all’installazione di panchine rosse in tutta Italia. Un monito per denunciare la ferita umana e sociale del femminicidio, degli abusi e dei maltrattamenti sulle donne che arriva su iniziativa dello Zonta Club di Sanremo.

La panchina, trovando collocazione a Villa Boselli, diventerà simbolo permanente ogni giorno nella comunità. L’inaugurazione si terrà a ridosso della Giornata mondiale contro la violenza di genere, sabato 24 novembre alle 11.30.

«Si tratta di un simbolo con cui denunciare i femminicidi e stimolare la riflessione di tutti i cittadini su un tema molto importante come quello della violenza sulle donne – sottolinea la presidente del Consiglio comunale con delega alle Pari opportunità, Laura Cane –. Sulla panchina verranno poste le targhette dello Zonta Club di Sanremo e il numero verde del Centro provinciale antiviolenza. Un progetto che quando è stato presentato dalla presidente Cinzia Papetti è stato accolto con grande piacere da tutta l’Amministrazione: riteniamo sia un’importante testimonianza dell’impegno delle donne per le donne. Ci tengo a ringraziare la presidente Papetti e tutte le socie dello Zonta Club per aver coinvolto il comune di Taggia in questa iniziativa dal forte significato».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.