Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ss28 come un autodromo. Sindaco Alessandri annuncia attivazione autovelox: “Non voglio far cassa, ma devo tutelare cittadini” foto

Anche il sindaco del Comune di Pornassio, Gianni Fossati, sta cercando una soluzione all’annoso problema della velocità

Pieve di Teco. “I miei concittadini hanno tutto il diritto di attraversare e utilizzare la strada in tutta sicurezza. Chi sfreccia a 135 chilometri orari è un delinquente”. Non usa mezzi termini, Alessandro Alessandri, sindaco di Pieve di Teco, commentando i dati raccolti utilizzando un velox protetto da una colonnina arancione posizionata sulla SS28 nei pressi di un attraversamento pedonale in corrispondenza della chiesa della frazione di Acquetico.
Un monitoraggio durato quattordici giorni (dal 13 al 27 settembre scorsi), durante i quali sono state registrate 58568 infrazioni: tanti sono stati i passaggi di auto e moto che viaggiavano al di sopra dei 50 Km/h, limite massimo consentito dalla legge. E se i passaggi tra i 50 e i 60 all’ora possono ancora essere tollerati, così non è per chi utilizza la strada statale come pista personale.

Le infrazioni, però, non sono state seguite da alcuna multa: “Non abbiamo nemmeno registrato le targhe dei veicoli”, spiega Alessandri, “Si è trattato di un esperimento scientifico: volevamo sapere se le lamentele che continuavano ad arrivarci, su velocità eccessive in quel tratto di strada, fossero vere o meno. Grazie al monitoraggio abbiamo le prove che è così”.

Dati alla mano, il sindaco ha preso la sua decisione: “Visto che non possiamo mettere i dossi, essendo la SS28 una strada strategica anche per i mezzi pesanti, attiveremo gli autovelox”. Una soluzione, questa, già adottata da diversi Comuni attraversati dalla statale. “Sono contro la repressione”, dice Alessandri, “Non mi sembra giusto e non mi piace togliere i soldi ai cittadini attraverso delle multe, ma qui è un problema di sicurezza stradale e devo intervenire”.

Anche il sindaco del Comune di Pornassio, Gianni Fossati, sta cercando una soluzione all’annoso problema della velocità. “Siamo interessati al discorso dei velox, ma dobbiamo valutare bene perché abbiamo tre punti da monitorare: San Luigi, Case Rosse e Nava”. Il sindaco fa sapere che sta valutando un paio di soluzioni insieme all’ANAS, ente che gestisce la ss28. Una decisione verrà presa a stretto giro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.