Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sport e beneficenza per un mondo migliore

Da Imperia a Monte-Carlo passando per tutta Italia, si moltiplicano le iniziative di un connubio vincente

Più informazioni su

Una iniziativa di grande impatto mediatico a livello nazionale e contemporaneamente altre due a livello decisamente più localizzato, hanno caratterizzato il fine settimana. Quando lo sport diventa veicolo di raccolta fondi con scopo benefico riesce a muovere sempre le masse e a sollecitare le coscienze.

In tutta Italia è scattata l’iniziativa ‘I giorni della ricerca’ a cura dell’Airc- Associazione Italiana per la ricerca sul cancro – che ha coinvolto decine e decine di migliaia di anonimi donatori invogliati dal battage di testimonial sportivi d’eccezione. Su tutte le principali emittenti, sia in chiaro che satellitari, gli sportivi più famosi hanno lanciato la donazione pro Airc, quell’associazione che da tanti anni opera a livello nazionale investendo tutto il ricavato dalle donazioni nella ricerca per sconfiggere il cancro.

Molto più modestamente, altre due belle iniziative sono state avviate a livello locale. In occasione di OlioOliva ad Imperia la società sportiva Marathon Club ha organizzato una corsa podistica sui 10km il cui ricavato dalle iscrizioni è stato devoluto all’avvio di una raccolta fondi per l’acquisto di un ecografo di ultima generazione da donare alla ‘Breast Unit’ dell’ospedale di Sanremo, un reparto specializzato per la prevenzione e la cura del tumore della mammella.

La terza iniziativa del genere ‘sport & beneficenza’ si svolge subito dopo la frontiera. E’ la ‘No Finish Line’ evento podistico assolutamente non competitivo che si svolge nel principato di Monaco dal 1999. Tutti possono partecipare e dare un contributo che viene misurato in chilometri percorsi. Lungo un anello di 1,400 metri nella zona di Fontvieille, gli iscritti percorrono quanti più giri possono e ogni chilometro percorso vale un euro di donazione. La No Finish Line è scattata sabato scorso e terminerà domenica 18 novembre, restando aperta e percorribile 24 ore su 24.

Il ricavato andrà alla fondazione Children and Future che si occupa di bambini malati o sfortunati e gode dell’alto patronato del Principe Alberto che in qualche occasione si è anche cimentato nel percorrere qualche chilometro per dare il buon esempio. L’anno scorso sono stati 437.000 i chilometri percorsi tramutati in altrettanti euro raccolti, quest’anno dopo soli due giorni la distanza coperta da tutti gli iscritti è di quasi 80mila chilometri. Dato che tutti possono partecipare, anche per farsi tre o quattro giri passeggiando lungo il circuito, perchè non pensarci e magari iscriversi per una serata diversa dal solito sapendo di fare del bene al prossimo?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.