Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, la storia professionale di Gianbattista Rossi in un documentario patrocinato dall’Accademia di Belle Arti foto

La Crash production con gli studenti dell’Accademia ricostruisce per immagini la carriera professionale del disegnatore di incubi

Sanremo. Stefano Di Luca della Crash production con alcuni studenti dell’Accademia di Belle Arti, dove è docente di Videografica e Digital Video ed una ex alunna già collaboratrice in altri progetti con Di Luca, Beatrice Messsineo, ha iniziato presso il Teatro Ariston di Sanremo, la realizzazione di un documentario che ricostruisce la lunga e straordinaria carriera professionale di Gianbattista Rossi, già Ispettore della Polizia Scientifica e noto per la sua eccezionale capacità di disegnare gli identikit, che hanno portato all’individuazione di molti ricercati dalla giustizia, e ne segna un legame complesso con la figura dell’artista e la sua genesi creativa.

Da qualche anno in pensione l’ex Ispettore ama portare in giro per l’Italia a conoscenza della gente, e in particolare dei giovani, la caratteristiche di quell’arte che lo hanno reso famoso per aver svolto un servizio sociale prezioso. Nel suo itinerario Rossi è stato ospite a febbraio dell’Accademia di Sanremo dove ha presentato il libro “Il disegnatore di incubi” in cui un collega della Polizia racconta la sua storia e documenta i suoi numerosi interventi. Nell’occasione ha svolto un workshop per gli studenti mettendoli a conoscenza, con schiettezza e disponibilità, di alcuni artifici e segreti del mestiere che gli hanno permesso di realizzare identikit di precisione fotografica.

In quell’occasione gli studenti dell’Accademia con il loro coordinatore Stefano Di Luca hanno proposto all’Ispettore Rossi di tradurre in immagini la sua storia di disegnatore e di produrre un documentario supportati anche dall’esperienza di un
autorevole regista documentarista bolognese (originario di Arma di Taggia) Claudio Lanteri. La giornata di riprese presso il prestigiosissimo Teatro Ariston ha segnato l’inizio di questa complessa operazione che proseguirà nei prossimi mesi e vedrà impegnato il gruppo di lavoro in giro per l’Italia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.