Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, cantiere aperto e 70 posti di lavoro nella nuova residenza per anziani “Julia” fotogallery

La struttura, risultato dell'investimento del gruppo francese Emera, aprirà a maggio 2019

Sanremo. Aprirà a maggio 2019, ma già fa parlare di sé. La nuova residenza per anziani “Julia” in via Borea è infatti un laboratorio per l’assunzione di personale. Risultato dell’investimento di Emera, gruppo francese leader a livello europeo nel settore delle RSA, prevede l’impiego di circa 70 persone, tra figure socio-sanitarie e addetti ai servizi.

Ospedaletti - Loanesi, i goal

Al fine di inserirsi positivamente nel nuovo contesto e favorire l’economia locale, Emera, che pur essendo una multinazionale ci tiene a mantenere una dimensione familiare, ha inoltre scelto di associarsi a un partner italiano, la società Unocasa della famiglia Mazza, impegnandosi affinché nel progetto di costruzione fossero coinvolte imprese locali.

Importanti ricadute occupazionali sul territorio, dunque, per una struttura moderna e dagli arredi eleganti che, come sottolinea Erika Dupont, country manager Italia di Emera, «vuole offrire una nuova esperienza di vita fondata sul concetto di benessere dei suoi residenti. Un contesto sicuro e sereno, con ambienti di vita ampi e armoniosi che garantiranno dinamiche sociali animate da ritmi volti a favorire il mantenimento delle autonomie, aiutando gli ospiti a vivere al meglio la loro vecchiaia».

120 i posti letto disponibili, suddivisi in 24 camere singole e 47 doppie, per un centro di eccellenza su cinque piani che, progettato e costruito dall’ingegnere Fiore Mazza, oltre ai servizi di presa in carica, assistenza personalizzata e riabilitazione, proporrà anche attività ludiche ed educative. Non mancheranno servizi quali il parrucchiere o il ristorante con cucina di qualità.

Particolarmente entusiasta del progetto il sindaco Alberto Biancheri, il quale, nel corso della festa per il cantiere aperto di “Julia” che si è svolta questa mattina, ha messo in luce l’importanza del settore della silver economy per la città. «Oggi Sanremo conferma la sua vocazione di località per i soggiorni benessere quale era già alla fine dell’Ottocento. La città è nata per offrire questo genere di prodotto, grazie al suo microclima, al mare, alle strutture che possiede e quelle che stanno per arrivare come questa. Sanremo ha delle caratteristiche eccezionali ed è stata scelta dal presidente del Gruppo Emera, Claude Cheton, proprio per tale ragione. Sanremo ha un insieme di elementi che può spendersi e noi dobbiamo impegnarci ad agevolare privati come Cheton che vogliono investire sul nostro territorio, creando strutture e anche occupazione. Quindi nuovi posti di lavoro per i nostri ragazzi che insieme all’incremento dell’offerta per gli anziani è l’aspetto più importante della nascita di questo nuovo centro».

Alla presentazione della residenza di Emera – la seconda in Italia dopo quella di Grugliasco che sarà inaugurata a febbraio 2019 –  era presente anche il vice-sindaco e assessore alle Politiche sociali Costanza Pireri. Non mancava lo stesso Cheton che da buon conoscitore della città, possiede un posto barca, ne ha speso parole di elogio.

All’appuntamento avrebbe dovuto essere presente pure il candidato Sindaco alle prossime elezioni amministrative Sergio Tommasini, il quale, impossibilitato a causa di impegni professionali, è intervenuto in un secondo momento evidenziando: «Anche se non ho potuto partecipare per impegni di lavoro, sono lieto di vedere quasi ultimata la nuova casa di riposo del gruppo Emera, che prenderà il nome di “Julia”. Un progetto importante che avrà ricadute sul territorio in termini di posti di lavoro. Sarà uno dei miei obiettivi, puntare ad attrarre i grandi gruppi internazionali nella nostra Sanremo, che deve essere riscoperta anche sotto il punto di vista dell’accoglienza di qualità».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.