Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremese sull’ottovolante. Espugnato il pantano di Stresa i matuziani sono al momento primi

Segna Molino su rigore e Fall: 2-1

Più informazioni su

Stresa. Non si ferma la corsa della Sanremese e sul campo dello Stresa arriva l’ottavo successo consecutivo per la compagine biancoazzurra.

Rivoluzione al centro della difesa per mister Lupo che deve fare a meno degli infortunati Giubilato e Videtta, al loro posto Bregliano e Castaldo. In mezzo al campo c’è Sadek, Carletti esterno d’attacco insieme a Molino a supporto di Fall.

La prima occasione degna di nota si registra al 12’ con Molino che si accentra e libera il destro, para Barantani. Passano pochi secondi e, su un rinvio maldestro della difesa di casa, Sadek prova la botta, ma la sfera finisce alta.
Al 15’ ancora Molino pericoloso, ma il suo mancino finisce sul fondo. Passano due minuti e il portiere piemontese è abile neutralizzare sulla conclusione ravvicinata di Fall.
Al 32’ Castaldo ci prova di testa su calcio d’angolo ma Barantani la blocca a terra.
La prima occasione per lo Stresa arriva sul finire della prima frazione con Bernabino, il suo destro finisce di poco sul fondo.

Succede tutto nella ripresa.
Al 48’ è ancora Bernabino a rendersi pericoloso con una spettacolare rovesciata che, però, non inquadra lo specchio della porta.
Al 55’ la Sanremese trova il vantaggio. Carletti si guadagna un calcio di rigore e Molino dagli undici metri non sbaglia. 1-0 Sanremese.
Passa un quarto d’ora e lo Stresa trova la rete del pari con il neo entrato Scienza abile a realizzare con un mancino al volo dal centro dell’area. È 1-1.
Il numero 14 ci prova ancora al 74’ con un potente sinistro da fuori area, Manis risponde ‘presente’.
Al minuto 83 la Sanremese trova la rete del definitivo 2-1. Azione da manuale: Anzaghi serve Fall che, da solo davanti al portiere, apre il piatto destro e la mette in rete accarezzando il palo.
I biancoazzurri non si accontentano e Spinosa ci prova con una insidiosa punizione dalla sinistra, Barantani devia in angolo.
Ancora pericoloso il numero 8 biancoazzurro che tenta il destro di potenza, la palla viene deviata da un difensore dello Stresa e la traiettoria beffarda impegna il portiere piemontese in una parata plastica.
Al triplice fischio può esplodere la gioia dei tifosi arrivati oggi a Stresa affrontando una lunga trasferta infrasettimanale.

“Faccio i complimenti a tutti, abbiamo giocato e vinto su un campo al limite della praticabilità – ha commentato al termine della partita mister Alessandro Lupo – questo gruppo mi sorprende di giorno in giorno e un plauso particolare va a Carletti che ha disputato una grande partita. Dall’inizio dell’anno lavoriamo per esprimere il nostro calcio a prescindere da chi scende in campo, spero di riuscire a far capire a tutti che possono essere protagonisti. Qualcuno aveva detto che portare via punti qui era difficile, oggi abbiamo vinto ma io guardo in casa mia e non mi permetterei mai di commentare quello che fanno gli altri”.

“Una vittoria molto importante ottenuta su un campo difficile dove era impossibile giocare a calcio palla a terra come è nelle nostre caratteristiche – ha aggiunto il direttore generale Giuseppe Fava – oggi la squadra ha vinto con carattere e con una prestazione importante sotto il punto di vista atletico e agonistico. Un successo che ci consente di essere provvisoriamente primi in classifica, ci godiamo questo momento e le otto vittorie consecutive che penso siano un risultato importante. C’è un bel gruppo, oggi avevamo fuori i due centrali di difesa, hanno giocato Castaldo e Bregliano facendo una grande prestazione a conferma del fatto che abbiamo una rosa valida. Con questa vittoria mettiamo un po’ di pressione alle inseguitrici”.

“Siamo felici, questa squadra dimostra non solo di essere molto tecnica ma di avere anche gli ‘attributi’ perché non era facile vincere su un campo del genere dopo aver giocato tre giorni fa – ha concluso Simone Bregliano – c’è grande attaccamento e grande voglia di sacrificarsi, questo fa ben sperare per il futuro. Continuiamo a lavorare per fare il massimo a ogni impegno, quando arriverà la primavera vedremo dove saremo”.

LE FORMAZIONI

Sanremese: 1 Manis, 3 Anzaghi, 4 Bregliano, 5 Castaldo, 23 Fiore, 16 Taddei, 24 Sadek (26 Rotulo), 8 Spinosa, 18 Carletti (7 Brugni), 10 Molino (27 Scalzi), 29 Fall (9 Traini)
A disposizione: 12 Pirisi, 11 La Fauci, 15 Montanaro, 17 Martelli, 21 Gagliardi
Allenatore: Alessandro Lupo

Stresa: 1 Barantani, 2 Diaw, 3 Telesca (13 Tuveri), 4 Frascoia, 5 Bratto (18 Brugnera), 6 Agnesina, 7 Vanzan, 8 Gilio, 9 Armato, 10 Bernabino (14 Scienza), 11 Gitteh
A disposizione: 12 Boari, 15 Eliseo, 16 Dervishi, 17 Feccia, 19 Rosato, 20 Scibetta
Allenatore: Cesare Rampi

Arbitro: Sig. Giorgio Vergaro (Bari)
Assistenti: 1° Sig. Nicolò Moroni (Treviglio); 2° Sig. Stefano Galimberti (Seregno)

Marcatori: 55’ Molino (R), 70’ Scienza, 83’ Fall
Ammoniti: Sadek, Fall, Taddei
Recupero: 2’; 4’
Calci d’angolo: 2-5

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.