Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ospedaletti sotto il controllo degli occhi elettronici, in arrivo quattro nuove postazioni di telecamere

L'amministrazione comunale investe 47 mila euro per sorvegliare scuole, giardini, centro cittadino e ex scalo merci

Ospedaletti. Si potenzia ancora il sistema di videosorveglianza della Città delle Rose.

L’occhio elettronico delle telecamere si espande per osservare dall’alto altri nuovi punti sensibili come gli accessi a levante e ponente del plesso scolastico, l’incrocio di via Cavour che porta in via Padre Semeria e poi allo svincolo autostradale, il centro cittadino nell’area di piazza IV novembre e l’ex scalo merci, ribattezzato La Piccola, sede degli eventi culturali del Comune.

L’investimento dell’amministrazione sulla sicurezza vale 47 mila euro, dei quali 30 mila sono arrivati dal Ministero degli Interni che ha premiato sei progetti di altrettanti comuni della provincia.

Al termine dei lavori saranno 18 le postazioni installate sul territorio del piccolo paese costiero, per un totale di 30 telecamere collegate alla locale stazione dei carabinieri e al comando di polizia locale.

A questo si aggiunge la possibilità per i privati di cedere i propri impianti al Municipio, operazione resa possibile grazie alla modifica delle norme comunali portata in consiglio comunale dal sindaco Paolo Blancardi: “I privati o soggetti terzi, singoli o associati, possano, previa convenzione approvata dalla Giunta, partecipare all’estensione e all’implementazione del sistema di videosorveglianza cittadino mediante l’acquisto diretto e la conseguente cessione al Comune della strumentazione utile ad integrare l’impianto esistente”, spiega il primo cittadino.

“Ciò in relazione anche a impianti già esistenti che, se messi a norma, comporterebbero per i privati un’eccessiva onerosità, sono stati quindi incontrati gli amministratori di condominio”.

Blancardi spera di poter proseguire il proprio pacchetto sicurezza con i fondi richiesti alla Regione Liguria per inglobare anche le telecamere poste sulla pista ciclabile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.