Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

On. Di Muro (Lega): “Dopo l’approvazione del Decreto Genova tornino protagonisti i problemi logistici del ponente ligure”

"Sono certo che una volta definita la questione emergenziale legata al Ponte Morandi, la politica nazionale e regionale saprà dare la giusta attenzione alle priorità logistiche e infrastrutturali"

Più informazioni su

“Oggi la Liguria può tirare un sospiro di sollievo perché, nonostante le polemiche di Partito Democratico e Forza Italia, il Decreto Genova è stato approvato al Senato e pertanto sarà legge - dichiara l’onorevole Flavio di Muro 

Questo vuole dire consentire l’inizio dei lavori per demolire i resti del ponte Morandi e quindi ricostruirlo, nonché iniziare a spendere le risorse previste al Decreto che, unitamente alle somme già stanziate per l’emergenza e ai provvedimenti fiscali attualmente in discussione, comporteranno una ricaduta complessiva di oltre un miliardo di euro per Genova e la Liguria.

E’ una dotazione economica importante, forse senza precedenti in Liguria, e di questo va dato merito al Governo, in primis al vice ministro Rixi, e ai parlamentari che hanno lavorato alla conversione in legge del decreto.
Dispiace che al momento del voto, alcuni deputati eletti in Liguria tra le fila del PD o Forza Italia, siano usciti dall’aula o abbiano votato addirittura contro. Poteva essere un’occasione per fare squadra tra parlamentari del territorio, e invece qualcuno ha risposto ai diktat di partito, arroccandosi dietro polemiche sul presunto condono a Ischia o altri aspetti del decreto di interesse extra genovese.

Conclude dicendo: Colgo anche l’occasione per stigmatizzare una recente dichiarazione del PD Imperiese che accusa il Governo di abbandonare il raddoppio ferroviario Andora-Finale Ligure. Possono stare sereni, finiremo quanto iniziato e lasciato a metà. Proprio ieri grazie ai senatori della Lega Bruzzone e Ripamonti è stato approvato un ordine del giorno che impegna il Governo ad assegnare nel 2019 le risorse necessarie per completare il raddoppio. Sono certo che una volta definita la questione emergenziale legata al Ponte Morandi, che peraltro riguarda i collegamenti autostradali tra ponente e levante ligure, la politica nazionale e regionale saprà dare la giusta attenzione alle priorità logistiche e infrastrutturali specifiche del ponente ligure”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.