Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Città dei Fiori sbarca in Bielorussia grazie a “SanremoJunior”

Il concorso per giovanissimi (6 ai 15 anni) che con la prossima edizione festeggia il “decennale”

Più informazioni su

Il nome di Sanremo è stato portato ancora una volta all’estero grazie a “sanremoJunior”, il concorso canoro per giovanissimi (6 ai 15 anni) che con la prossima edizione festeggia il “decennale”. Infatti ben 2 dei concorrenti che hanno partecipato la scorsa settimana all’Eurovision Junior Song Contest all’Arena di Minsk (Bielorussia) – davanti a 15.000 spettatori – arrivavano dal concorso ideato e presieduto da Paolo Alberti. Si tratta di Marco Boni (14enne di Avezzano) che ha cantato in coppia con Melissa (10 anni di Alassio) rappresentando l’Italia e di Fidan Huseynova, 12 anni di Baku, concorrente per l’Azerbaijan.

Nel corso della trasmissione televisiva su Rai gulp dedicata al concorso internazionale – sulla quale è andato in onda in diretta tutto l’Eurovision Junior Song Contest – i conduttori hanno più volte citato “sanremoJunior”, spiegando che è un concorso internazionale che si tiene al Teatro Ariston di Sanremo. A Minsk, invece, è stato lo stesso Cavalier Alberti – presente per sostenere i “suoi” concorrenti – a parlare diffusamente di Sanremo e del suo concorso canoro per giovanissimi in due interviste televisive, andate in onda una sul canale nazionale bielorusso ed una nel principale TG della giornata. Ecco i link:

“Il duetto italiano ha avuto un ottimo risultato: 4° assoluto dopo la votazione della Giuria. E’ poi terminato 7° calcolando i voti “on line”, penalizzati dal fatto che il concorso non sia stato trasmesso in Italia sul principale canale RAI, come invece avvenuto in altre Nazioni. – Ha dichiarato Alberti. – Fidan, anche lei molto brava, è finita ancora più in basso in classifica ma, a mio parere, non è stata aiutata dalla canzone scelta per lei. – E prosegue – Una piacevole sorpresa è stata quella di essere stato contattato a più riprese dai Media per parlare di Sanremo e di “sanremoJunior”, che in effetti è stato ideato proprio Bielorussia, durante una cena con un gruppo di musicisti di diversi paesi 10 anni fa, quando fui membro di Giuria a “The International Festival of Arts Slavic Bazaar in Vitebsk”, il più importante Festival della Bielorussia e dei Paesi ex sovietici, che si svolge in una settimana, con oltre 1.000 gruppi partecipanti”.

Conclude Paolo Alberti: “E stata anche una grande soddisfazione poter ri incontrare e parlare di “sanremoJunior” con la vincitrice del “Gran Prix” dell’ultima edizione del maggio scorso al Teatro Ariston: la bravissima Maria Zhilina, prima vincitrice assoluta della Bielorussia nella storia del nostro concorso”.

Il prossimo appuntamento con “sanremoJunior” – 10° edizione – è in programma per il 1° maggio 2019 al Teatro Ariston di Sanremo (con due giorni di prove generali al Teatro del Casinò Municipale, da sempre vicino alla manifestazione), dove ancora una volta concorrenti provenienti da ogni parte del mondo si esibiranno dal vivo accompagnati come sempre dall’orchestra. Nel frattempo sono già iniziate le Selezioni Internazionali e quelle italiane.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.