Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Royal Hotel premiato per i suoi 146 anni di storia: «Raro caso di struttura gestita dalla stessa famiglia così a lungo»

Ha ricevuto il premio Casinò di Sanremo – Confindustria Imperia “Cento anni da qui”

Sanremo. «Un riconoscimento a sorpresa», il “consulente” del Royal Hotel nonché assessore al Turismo Marco Sarlo commenta così l’assegnazione del premio Casinò di Sanremo – Confindustria Imperia “Cento anni da qui” al 5 stelle lusso della Città dei fiori.

Il tributo, ideato dalla Casa da gioco per esaltare le imprese italiane che hanno superato i 100 anni di attività, sarà consegnato mercoledì 5 dicembre al Teatro dell’Opera (ore 17.30). A ritirarlo, il presidente e amministratore delegato Edoardo Varese.

Come sottolinea Sarlo, «il Royal ha una storia che dura da ben 146 anni e da 146 anni è sempre appartenuto ed è sempre stato gestito dalla stessa famiglia. Credo che sia uno dei pochi casi in Italia».

Tra le più prestigiose case alberghiere matuziane, il Royal Hotel è oggi arrivato alla quinta generazione. Tutto è nato nella seconda metà dell’Ottocento, quando l’imprenditore valdostano Lorenzo Bertolini acquistò alcuni terreni coltivati a uliveto a poca distanza dal nuovo corso Imperatrice. Lì nacque la struttura ricettiva che, inaugurata nel 1872, ben presto presto divenne meta ideale del turismo d’élite: re Faruk d’Egitto, Gustavo V di Svezia, Eugenio Montale, Pietro Mascagni, Clark Gable, Maria Callas, Paul McCartney sono solo alcuni dei personaggi ospitati nel corso del tempo.

«Il segreto di questa longevità aziendale? – aggiunge il “consulente” – Naturalmente la passione per la proprietà che da Bertolini ha contraddistinto tutti i discendenti. Sono sempre stati molti attenti a calibrare la gestione con gli investimento, coniugando tradizione e innovazione così da mantenere l’azienda sul mercato internazionale che si fa sempre più competitivo. Il Royal gioca un ruolo importante anche all’interno dell’economia della città. Ricordiamo che ha oltre 150 dipendenti e da anni fa un’intensa attività commerciale e di marketing internazionale non solo a favore della struttura ma della destinazione stessa: se non si promuove la destinazione è difficile che arrivino i clienti. La capacità, l’amore per l’attività, il legame con il territorio hanno permesso di sostenere tutto ciò».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.