Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Defibrillatori, il Gruppo di Opposizione di Molini di Triora: “Il Sindaco non riconosce un contributo ad Agaggio”

"Porteremo una mozione chiedendo di impegnare la giunta affinché non ci siano abitanti di serie A e serie B"

Molini di Triora. Antonio Mario Becciu, capogruppo di Opposizione del Comune di Molini di Triora, fa una considerazione in merito all’installazione ed all’acquisto di alcuni defibrillatori nel territorio comunale:

“Nel 2016, l’amministrazione decide di acquistare un defibrillatore da installare nel capoluogo, per una somma complessiva di €. 1040,00, iniziativa assolutamente condivisa anche dal nostro gruppo. Lo scorso anno, la Proloco di Andagna, frazione del Comune di Molini ha deciso di acquistare con una raccolta fondi un defibrillatore da installare nel centro del paese, iniziativa lodevole ed assolutamente condivisa, giustamente a pare nostro, visto il costo la stessa Proloco ha richiesto ed ottenuto un contributo per l’installazione di questo apparecchio pari a €. 240,00 circa”.

“Analoga iniziativa viene promossa anche dalla nostra consigliera Ornella Allaria, nella frazione di Agaggio Inferiore, con una autotassazione degli abitanti di Agaggio, riescono ad acquistare un defibrillatore – continua –  Lo stesso viene installato nel locale delle ex Poste di proprietà Comunale, che sempre grazie all’interessamento della consigliera Ornella quello stabile, inutilizzato per anni viene gestito per iniziative ludiche da tutti gli abitanti di Agaggio e non solo”.

“In più di una circostanza, viene chiesto al nostro Sindaco, se come per gli altri anche la popolazione di Agaggio poteva ottenere un piccolo contributo, in qualsiasi modo, ma purtroppo il Sindaco non ci ha mai sentito – dice - Da prima ci riferisce, anche per tramite dell’assessore Capponi di Andagna, che nessuno aveva ottenuto contributi, dopo aver ricordato che con delibera nr. 23 del 10 febbraio 2017, erano stati riconosciuti €. 240,00 alla Proloco di Andagna, sia il Sindaco che l’Assessore hanno ammesso il contributo”.

“Purtroppo ad oggi nulla è stato riconosciuto alla popolazione di Agaggio, noi riteniamo che questo non sia giusto, non si può fare figli e figliastri, perché non riconoscere un piccolo contributo anche a loro? Basterebbe poco, in questi giorni, inizierà il corso per poter utilizzare questo prezioso parecchio, solo in pochi però si possono permettere la spesa di ulteriori €. 50,00 dopo aver già contribuito all’acquisto” – afferma.

“Per concludere, riteniamo che iniziative come queste debbano essere sempre premiate indipendentemente da chi le promuove perché sono lodevoli – dichiara infine – Noi come gruppo di opposizione, al prossimo Consiglio porteremo una mozione chiedendo di impegnare la giunta affinché non ci siano abitanti di serie A e serie B“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.