Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalle praterie inglesi alla Valle Arroscia, anche a Ranzo si diventa cane da pastore

Nella sua azienda agricola l'istruttrice cinofila Geraldina Orlando insegna la disciplina tipicamente british dello "sheepdog"

Più informazioni su

Ranzo. Quando pensiamo agli sheepdog, letteralmente «cani da pecora», vengono subito alla mente le verdi praterie dell’Inghilterra con diligenti border collie alla guida delle greggi. Un’attività antica come la stessa pastorizia, oggi diffusa anche fra gli ulivi della Valle Arroscia.

Il merito si deve a un’amante degli animali e della natura, Geraldina Orlando, che ha portato la pratica dello sheepdog nella sua azienda agricola a Ranzo. Al Rasy Ranch, infatti, tutti i cani tipicamente da pastore possono intraprendere questa disciplina imparando a condurre il bestiame e instaurando un rapporto di fiducia, rispetto e amore con i propri padroni.

«Dal nord Europa lo sheepdog si è diffuso in Italia soprattutto come disciplina sportiva – spiega Geraldina, istruttrice sheepdog di terzo livello riconosciuta dalla Federazione italiana sport cinofili –. In realtà è molto più di questo: è il lavoro svolto dal cane all’interno di una fattoria. Un lavoro utile e prezioso sia per l’allevatore che per l’animale, in quanto porta a sviluppare una collaborazione perfetta tra l’uomo e il cane».

Attività cinofila che trova origine nelle competizioni organizzate dai pastori inglesi di fine Ottocento per dimostrare di avere il cane migliore, «lo sheepdog – spiega l’istruttrice – insegna ai cani a gestire il gregge attraverso comandi impartiti con la voce e soffici fischi. Si tratta di ordini come “resta”, “fermo” o “vieni” che si rivelano poi fondamentali nella vita di tutti i giorni». Ma non solo. L’attività «prevede pure delle gare chiamate Trials, dove il cane deve far percorrere alle pecore un percorso nel modo più corretto ed elegante possibile».

Per svolgere questo tipo di lavoro il cane deve essere molto veloce, intelligente ed estremamente ubbidiente. «A tal ragione – aggiunge la titolare del Rasy Ranch – la razza più adatta è quella del border collie che ha una concentrazione davvero unica ed è capace di movimenti ineguagliabili. Però qualsiasi cane della razza da pastore può essere un ottimo sheepdog». Quindi kelpie, australian shepherd, cattle dog e anche pastori tedeschi o belga e pure i meticci.

«Tutti possono imparare a diventare dei buoni “cani da pecora” – sottolinea Geraldina –. Presso la mia tenuta, in collaborazione con associazioni del territorio come Oh my dog di Sanremo, organizzo sia lezioni individuali che di gruppo nonché stage con istruttori riconosciuti. Credo che si tratti di una splendida occasione per trascorrere una giornata in compagnia di fedeli amici scoprendo anche il nostro meraviglioso entroterra».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.