Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Corsica all’orizzonte: miraggio o realtà?

Utilizzando la semplice formula della portata geografica siamo in grado di capire fino a che distanza possiamo vedere un oggetto sull'orizzonte

Sanremo. “Anche stamattina si vedeva la Corsica all’orizzonte”. Nel periodo invernale capita spesso di vedere l’ “Isola di Bellezza” all’orizzonte delle coste liguri, complice l’aria fredda portata dai venti che spirano dai settori settentrionali e la scarsa umidità, la Corsica regala sia durante il crepuscolo mattutino che quello serale uno spettacolo raro e mozzafiato.

corsica

L’isola si vede meglio durante alba e tramonto grazie alla colorazione del cielo che crea contrasto con il colore della terra, mentre è visibile bene durante la giornata solo quando le vette còrse sono innevate durante la stagione invernale.

C’è chi dice che sia un fenomeno di rifrazione e chi parla addirittura di miraggio, “l’isola è troppo lontana per essere vista dalle nostre coste”. 

Monte Paglia Orba visto con binocolo - Foto di Giorgio Ciliberto

Monte Paglia Orba visto con binocolo – Foto di Giorgio Ciliberto

Simulazione panorama da Bordighera

Simulazione panorama da Bordighera

Nessun miraggio, nessuna rifrazione. La Corsica che noi vediamo non è frutto di effetti atmosferici ma bensì è la realtà fisica di ciò che stiamo osservando. La distanza “coast to coast” più breve si trova tra Bordighera e Calvi (dipartimento dell’Alta Corsica) con una distanza di 162km, anche se, dalle basse altitudini da cui si osserva l’isola, è impossibile poter vedere le rive opposte ma solo i rilievi montuosi per via della curvatura terrestre.

Dalle coste liguri riusciamo a vedere una parte dell’isola cioè solo i rilievi superiori di 900/1000mt di altitudine, mentre salendo di quota riusciamo a scorgere anche ciò che è nascosto dalla curvatura terrestre, quindi le rive dell’isola. Utilizzando la semplice formula della portata geografica (D=2,04 x (√H+√E) dove “D” è la portata, “2.04” la costante di curvatura, “H” l’altezza sul livello del mare in metri del punto osservato mentre “E” l’altezza dal punto di osservazione) siamo in grado di capire fino a che distanza possiamo vedere un oggetto sull’orizzonte. Prendendo ad esempio in considerazione l’altezza del Monte Cinto (la vetta più alta dell’isola alta 2706mt) che si trova a 180 km dalle nostre coste, è possibile calcolare fino a che distanza può essere vista sull’orizzonte facendo D= 2.04 x  (√2706mt + √5mt)=  110,6 miglia o 204km. (Nel video è possibile vedere una centrale eolica sulle alture della Corsica vista da Sanremo Monte Bignone).

(Video di Giancarlo Vignale, foto di Giorgio Ciliberto e Enzo Russo)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.