Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, Mara Lorenzi analizza il ricorso al Tar dei consiglieri di minoranza

"Nell’attuale sistema maggioritario che concede poco spazio politico a chi non è al potere, la miglior alleata dei consiglieri di minoranza è la legge"

 

Bordighera. Il consigliere Mara Lorenzi analizza il ricorso al tar dei consiglieri di minoranza:

Nel consiglio comunale del 10 novembre si è composta una controversia tra minoranza e maggioranza che durava dal consiglio comunale del 13 luglio, quasi quattro mesi. Si è composta perché la minoranza non ha avuto timore di affidarsi alla legge per difendere le sue prerogative (e i diritti dei cittadini). E il Sindaco che aveva rifiutato quattro precedenti richieste della minoranza di regolarizzare procedure illegittime, ha ceduto all’impatto di un ricorso al TAR.

C’è stata buona volontà da parte di tutti per evitare danni alla città. I consiglieri Lorenzi e Pallanca che avevano notificato il ricorso al TAR, prima di depositarlo hanno offerto al Sindaco ancora un’opportunità di rimediare. Gli avvocati R. Damonte e N. Podestà che hanno redatto il persuasivo ricorso per i consiglieri di minoranza, e l’avvocato G. Gerbi consultato dal Comune, hanno facilitato una soluzione conciliativa. Il Sindaco ha accettato, ed ha offerto a sua volta una sanatoria accettabile.

L’evento è importante perché ha portato nei nostri consigli comunali il peso di tanta giurisprudenza che in casi analoghi a questo ha dato ragione ai consiglieri di minoranza, decretando l’illegittimità di portare in consiglio comunale deliberazioni che non avevano ricevuto l’obbligatoria valutazione nelle commissioni consiliari. Tale pratica deve essere definitivamente bandita, sia da amministrazioni neo-elette che durante il corso del mandato. Anzi, l’approfondimento istruttorio nelle commissioni consiliari — soprattutto delle pratiche di bilancio — dovrebbe molto migliorare, perché il confronto ben informato di tutte le forze politiche può solo portare benefici alla città.

Nell’attuale sistema maggioritario che concede poco spazio politico a chi non è al potere, la miglior alleata dei consiglieri di minoranza è la legge. Nella mia esperienza, rivolgersi al livello superiore per far rispettare una legge, un decreto, o un regolamento, ha sempre dato soddisfazione. Una rassicurazione non da poco che il nostro lavoro può essere strumento efficace di ordine amministrativo e di democrazia”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.