Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Spese pazze” in Regione, chiesta la condanna a 2 anni e 6 mesi per l’ex vice sindaco di Imperia Alessio Saso

Chiesta l'assoluzione per Massimo Donzella

Più informazioni su

Genova. Ci sono anche gli ex consiglieri regionali Alessio Saso e Massimo Donzella tra gli imputati al processo per le “spese pazze” in Regione.

Per il primo, ex vice sindaco di Imperia, il procuratore aggiunto Francesco Pinto ha chiesto una condanna a due anni e tre mesi. Gli viene contestato un importo di 2500 euro suddiviso in alcune cene di lavoro, due viaggi per congressi del partito e relativi pernottamenti in albergo e qualche viaggio in taxi. Per Donzella (una cena) è stata invece chiesta al’assoluzione.

Altri imputatati, facendole passare per spese istituzionali, secondo l’impianto accusatorio,  si sarebbero fatti rimborsare viaggi, cene, giri al luna park, alcolici, gratta e vinci, ostriche, biscotti e fiori.

In alcuni casi, sempre per l’accusa, venivano consegnati scontrini dimenticati da ignari avventori. Nello stesso processo è stata chiesta anche la condanna a tre anni e quattro mesi per il vice ministro alle Infrastrutture e Trasposti Edoardo Rixi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.