Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, problematiche cittadine: l’analisi di Fratelli d’Italia

Parla il segretario cittadino Michele Gandolfi

Sanremo. «L’impegno ed il lavoro che il Partito di Fratelli d’Italia ha messo in campo sul territorio Sanremese in questi anni, è sotto gli occhi di tutti. Parte dalle responsabilità dei consiglieri comunali nelle sedi istituzionali e dalle attività che gli iscritti ed i referenti dei nostri dipartimenti, giornalmente monitorano e segnalano all’amministrazione comunale per le opportune verifiche e per definire le lacune riscontrate. Tutto questo in ossequio ai cittadini che lamentano disservizi e che non trovano un punto di riferimento nell’amministrazione Biancheri».

Interviene così il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia Michele Gandolfi sul costante monitoraggio delle problematiche cittadine.

«Questo impegno è sempre stato a 360°, indipendentemente dalle elezioni, ma esclusivamente per rendere un reale servizio alla Cittadinanza, sia nelle frazioni che nelle aree centrali e periferiche di Sanremo».

Continua Gandolfi; «Fra le tante segnalazioni riportiamo quella protocollata in data 04/07/2018 nella quale, grazie al referente di zona Luigi Terranova, abbiamo evidenziato la pericolosità in prossimità dell’incrocio fra via Martiri, Via Galilei e Strada Borgo Tinasso, del transito dei veicoli ad alta velocità proprio in corrispondenza dell’attraversamento pedonale chiedendo, per l’incolumità dei passanti, l’installazione di due passaggi pedonali rialzati. Altresì abbiamo richiesto la realizzazione di uno scivolo sul marciapiede in prossimità del civico 415 di Via Galilei al fine di agevolare i pedoni che, ad oggi, sono costretti a transitare sulla strada per raggiungere la farmacia.

Tale problematica è stata supportata da una petizione sottoscritta da ben 164 firme raccolte in pochissimo tempo! Il risultato è che ad oggi non è stato fatto nulla, nemmeno una risposta in merito.

Questo è un esempio dell’opera che abbiamo fatto fin’ora e che continuiamo a fare da quattro anni e mezzo, sia a livello territoriale che a livello regionale con l’assessore Gianni Berrino.

Troviamo invece anomalo che, a pochi mesi dalla fine del mandato, uno dei “pilastri” dell’amministrazione del “benessere” organizzi una campagna di “ascolto” con i cittadini per capire, informarsi  e conoscere le indicazioni dei cittadini. Una domanda sorge spontanea, ma dove siete stati fino ad oggi? Che rapporto avete con il sindaco ed i rappresentanti in consiglio?

Dopo quasi 5 anni di amministrazione interrogano i cittadini per conoscere le problematiche del territorio, a questo punto potremmo dire “meglio tardi che mai” ma tutto ciò non è sufficiente per chi ha promesso nella scorsa campagna elettorale “mari e monti” e oggi non è ancora in grado di capire di cosa ha bisogno la città».

Conclude Gandolfi: «Sanremo ha bisogno di un’amministrazione politicamente solida, con idee chiare che dia certezze ai Cittadini. Basta libri dei sogni, il Centrodestra unito si schiera con la chiarezza e con la concretezza dei progetti intorno al candidato sindaco Sergio Tommasini che darà un chiaro segno di discontinuità con l’attuale amministrazione».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.