Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, i musicisti di fama mondiale Golan e Krylov al concerto dell’Orchestra Sinfonica foto

Appuntamento alle 17 di giovedì 18 ottobre al teatro dell’Opera del Casinò

Sanremo. Due grandi nomi della musica classica mondiale sono attesi per il prossimo concerto della Sinfonica sanremese, giovedì 18 ottobre al teatro dell’Opera del Casinò con inizio alle 17.

Si tratta dell’americano direttore d’orchestra Lawrence Golan e del virtuoso violinista russo Sergej Krylov.

In programma:

– Ouverture in stile italiano, di Fabrizio Festa

– Concerto n° 1 in Re maggiore Op. 6 per Violino ed Orchestra, di Niccolò Paganini (1782/1840)

– Sinfonia in Re maggiore, di Luigi Cherubini (1760/1842)

Golan proviene da Chicago, dove il padre è stato per 49 anni membro e per 35 anni primo violino della Chicago Symphony Orchestra. Ha conseguito il Bachelor of Music ed il Master of Music alla Jacobs School of Music presso l’Indiana University ed ha continuato a completare il Dottorato in musica nel ‘95 al New England Conservatory.

Ha proseguito gli studi di direzione in diversi festival musicali tra cui Aspene Tanglewood, dove nel 1999 è stato insignito del “Leonard Bernstein”. Le precedenti posizioni ricoperte da Golan includono: Secondo violino principale dell’Orcholph Symphony Orchestra, Direttore della Portland Symphony Orchestra, Direttore d’orchestra e Direttore degli studi d’archi all’University of Southern Maine, Direttore musicale della Portland Ballet Company, Direttore artistico dell’Atlantic Chamber Orchestra, Direttore musicale della Colorado Youth Symphony Orchestra, Direttore della Phoenix Youth Symphony, Direttore ospite della Phoenix Symphony e Direttore principale della New Seoul Philharmonic Orchestra in Corea del Sud.

Nel 2001 è entrato a far parte della facoltà della Lamont School of Music dell’Università di Denver come Direttore di studi orchestrali e Professore di direzione ed anche come Direttore musicale e Direttore della Lamont Symphony Orchestra e del Teatro dell’Opera. Svolge contemporaneamente il ruolo di Direttore musicale della Yakima Symphony Orchestra, della Denver Philharmonic Orchestra e della York Symphony Orchestra.

Krylov, nato a Mosca in una famiglia di musicisti, ha iniziato lo studio del violino a 5 anni completando la sua formazione alla Scuola Centrale di Musica di Mosca. Giovanissimo ha vinto 3 Primi Premi in importanti concorsi internazionali: Lipizer, Stradivari e Kreisler di Vienna. Tra le personalità artistiche che hanno maggiormente influenzato la sua formazione musicale spicca Rostropovich, con il quale si era instaurato un profondo rapporto di amicizia e stima.

Negli ultimi anni è stato ospite delle principali istituzioni musicali ed ha collaborato con orchestre quali Dresden Staatskapelle, St. Petersburg Philharmonic, London Philharmonic, Royal Philharmonic, Russian National Orchestra, Filarmonica della Scala, Accademia di Santa Cecilia, Mariinsky Orchestra, Philharmonique de Radio France, DSO Berlin, Konzerthausorchester Berlin, Budapest Festival Orchestra, NHK Symphony Tokyo, Atlanta Symphony Orchestra. Tra i maggiori direttori con i quali ha lavorato figurano Kitajenko, Pletnev, Gergiev, Boreyko, Petrenko, Luisi, Abbado, Temirkanov, Ashkenazy, Liss, Jurowski, Bashmet e Nesterowicz.

I principali impegni della stagione includono concerti con la London Philharmonic e Vasily Petrenko, Konzerthaus Orchester Berlin e Dmitri Kitajenko, Russian National Orchestra, Prague Radio Symphony, Gulbenkian Orchestra di Lisbona, Orchestra Rai di Torino ed altri concerti in Italia ed in Europa con la Lithuanian Chamber Orchestra, nel doppio ruolo di Direttore e solista. Altri tour sono previsti in Corea con Yuri Simonov e la Filarmonica di Mosca e Trio con Lugansky e Kniazev al Festival di Liubliana e Ohrid. Krylov è Direttore musicale della Lithuanian Chamber Orchestra da un decennio.

Oltre a registrazioni per EMI e Melodya, ha inciso recentemente 2 dischi con Deutsche Grammophon: il primo dedicato alle Quattro Stagioni di Vivaldi, il secondo ai 24 Capricci di Paganini. La scorsa stagione ha eseguito in prima mondiale il Concerto per violino ed orchestra di Ezio Bosso, inciso per Sony, ed è stato chiamato da Krzysztof Penderecki per registrare il suo Concerto per violino Metamorphosen.

Biglietti: intero, 15 €; ridotto 12 € (solo per Soci COOP).

Abbonamenti: 10 ingressi, 100 €; 10 ingressi studenti, 20 €; 15 ingressi iscritti ad Associazioni Musicali 120 €.

Gli abbonamenti sono prenotabili allo 0184 505764 e ritirabili agli uffici di Villa Zirio in Corso Cavallotti 51 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12), oppure al Botteghino del Teatro del Casinò a partire da un’ora prima dell’inizio del concerto.

Biglietti ed abbonamenti sono anche acquistabili direttamente sul sito www.sinfonicasanremo.it, cliccando su “Info” e quindi su “Prezzi ed Abbonamenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.