Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Gandolfi (FdI): “Gli attacchi ai partiti del centro destra ed a Sergio Tommasini sono inopportuni”

"Dimostrano una mancanza di argomenti e di idee che non permettono una disamina lucida del fallimento di questa amministrazione che dovrà prendersi le proprie responsabilità davanti agli elettori"

Sanremo. «Assistiamo, per la seconda volta in due giorni, ad una reazione scomposta e nervosa da parte di rappresentanti della sinistra che oggi governa Sanremo con Biancheri». Interviene così il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia Michele Gandolfi sugli attacchi ingiustificati a Fratelli d’Italia.

«A Sanremo, in questa variopinta e aggiungerei edulcorata maggioranza di sinistra, si sono scomodati il capogruppo ed il segretario comunale per ricordare a tutta la Città l’autogol che si sono fatti perdendo una valida consigliera che non solo ha portato il suo contributo in termini di voti, ma avrebbe voluto essere parte integrante di un partito che non l’ha considerata. Ma andava bene così, fino a ieri, dimenticando che la consigliera Basso era uscita dal PD da ben due anni e che, nel frattempo nessuno si era mai preoccupato di “ricucire” lo strappo.

Antonella si è resa conto, dopo aver visto l’impegno e la dedizione in Consiglio comunale di Gianni Berrino e
Luca Lombardi, che esiste un partito trasparente, che appassiona e coinvolge tutti dalla base fino ai
rappresentanti nei vari enti, decidendo di continuare a fare politica per la propria Città passando con Fratelli
d’Italia».

Continua Gandolfi: «Altresì è naturale che chi come Antonella, la quale lavora nell’ambito sanitario, venga
assegnato un ruolo nella commissione sanità, il giusto ambito dove poter dare il proprio apporto essendo a
conoscenza della materia. Pertanto non capiamo le “ragioni di inopportunità” dichiarate dalla segreteria del PD ai
quali chiediamo, perché chi opera nella sanità non può avere un ruolo in una specifica commissione consiliare?
Sulle questioni riguardanti Amaie e Rivieracque il vostro capogruppo è come dite voi, “inopportuno”? O lo è il
fatto che Tiziano Renzi ha legami imprenditoriali con l’imprenditoria del lusso targata “The Mall” e che solo il
Sindaco Biancheri non se ne accorse quando partecipò ad un incontro in Comune, propedeutico all’apertura
dell’outlet di lusso in Valle Armea?».

“Potremmo fare molti altri esempi ma le nostre attenzioni sono per la Città di Sanremo in modo concreto, non
limitandoci all’ordinaria amministrazione come sta cercando di fare questa “maggioranza del benessere” che
dopo quattro anni e mezzo cerca di recuperare con ulteriori promesse e rendering un consenso ormai perduto,
ricordandosi solo oggi che esistono le frazioni, che intervistano i cittadini per sapere cosa fare per la Città!
Oggi, a fine mandato, ma fino ad ora dove eravate? A fare rimpasti di giunta cercando di dare un significato
politico di appartenenza ad una amministrazione che unisce due ideologie politiche contrapposte, completamente
differenti fra ex rappresentanti di centrodestra (che sono la maggioranza) e voi (in minoranza) che la sostenete
consci di non aver alzato neanche un dito quando il Sindaco ha deciso di sbiadire la sinistra che aveva contribuito
alla sua incoronazione”.

Conclude il segretario cittadino FdI: “Gli attacchi ai partiti del centro destra ed a Sergio Tommasini sono inopportuni ed imbarazzanti, dimostrano una mancanza di argomenti e di idee che non permettono una disamina lucida del fallimento di questa amministrazione che dovrà prendersi le proprie responsabilità davanti agli elettori, il centro destra unito continuerà a coinvolgere la cittadinanza sui progetti futuri come ha sempre fatto, con un valore aggiunto che sarà il nostro candidato Sindaco il quale darà, insieme ai partiti che la sosterranno, un segno
concreto di discontinuità con l’attuale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.