Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

San Biagio della Cima, al via gli incontri letterari dedicati a Francesco Biamonti

Gli appuntamenti, divisi su tre giornate, si svolgeranno dal 28 ottobre al 10 novembre

San Biagio della Cima. Anche quest’anno l’associazione Amici di Francesco Biamonti, in collaborazione con il Comune di San Biagio della Cima, organizza “D’ottobre Francesco”, una serie di incontri letterari e artistici dedicati a Francesco Biamonti.

Gli appuntamenti, divisi su tre giornate, si svolgeranno dal 28 ottobre al 10 novembre. La prima giornata, il 28 di ottobre, realizzata in collaborazione con alcune importanti associazioni culturali torinesi: “Centro di Cooperazione Culturale”, “Fondazione Dravelli” e “Unione Culturale Antonicelli” prevede la prima presentazione delle opere realizzate nell’ambito del progetto: “Sulle tracce di Biamonti. Percorsi creativi tra San Biagio della Cima e le cinque valli del Ponente Ligure”.

I lavori verranno nuovamente presentati a Torino il16 novembre 2018, presso il Polo del ’900. Il progetto “Sulle tracce di Biamonti. Percorsi creativi tra San Biagio della Cima e le cinque valli del Ponente Ligure” è stato ideato dal Centro di Cooperazione Culturale in collaborazione con Unione Culturale Franco Antonicelli, Fondazione Dravelli e Amici di Francesco Biamonti con il sostegno della Compagnia di San Paolo e della Fondazione Carige, nell’ambito del “Bando Polo del ’900” destinato ad azioni che promuovono il dialogo tra ’900 e contemporaneità usando la partecipazione culturale come leva di innovazione civica.

Il suo obiettivo è stato quello di sviluppare un percorso di studio finalizzato alla produzione di opere creative originali ispirate dalle cinque valli del ponente ligure, dalla storia e dal presente di quella terra di frontiera indagata dallo scrittore Francesco Biamonti, le cui opere affrontano temi chiave della storia del ’900 e quanto mai attuali come le migrazioni, il paesaggio, i mutamenti del mondo del lavoro.

Durante la prima fase del progetto, gli artisti Giorgio Mirto (musicista-compositore), Sandro Bozzolo (videomaker), Matteo Carassale (fotografo) e Francesco Migliaccio (scrittore) sono stati selezionati per trascorrere dei periodi di residenza nella provincia di Imperia nei quali produrre brani musicali, video, foto e scritti dialogando con le comunità di riferimento. Con la presentazione pubblica di tali opere, la seconda fase del progetto intende restituire alla collettività un’occasione di condivisione e di divulgazione del patrimonio culturale di quel territorio.

Domenica 28 ottobre tutta San Biagio della Cima sarà coinvolta nella presentazione delle opere realizzate nell’ambito del progetto “Sulle tracce di Biamonti. Percorsi creativi tra San Biagio della Cima e le cinque valli del Ponente Ligure”. Sarà una sorta di “tour” lungo le strade del paese, alla presenza degli artisti coinvolti.

La partenza è prevista alle 16.00 con il primo appuntamento al Centro Polivalente “Le Rose”, alla presenza dei rappresentanti degli enti organizzatori, degli artisti e del Comune di San Biagio. Ci si trasferirà poi al Bastu – Laboratorio permanente per la formazione, la produzione e la creatività, recentemente ristrutturato con il contributo della Compagnia di S. Paolo, e cuore del Parco Biamonti di San Biagio della Cima, per concludere infine la giornata all’Oratorio di Nostra Signora Assunta, nel centro storico sanbiagino.

Il programma:

Alle 16, Centro Polivalente “Le Rose”, presentazione degli esiti del progetto e incontro con lo scrittore Francesco Migliaccio, autore di Ombre e passaggi fra Nervia e Roya;
Alle 17.30, U Bastu, inaugurazione della mostra fotografica Solitudini di rocce di Matteo Carassale e proiezione del cortometraggio Glissez mortels, n’appuyez pas di Sandro Bozzolo, con piccola degustazione di prodotti del territorio;
Alle 19, Oratorio di Nostra Signora Assunta, concerto di Giorgio Mirto, Trittico (sul nome di Francesco Biamonti) per chitarra classica.

La mostra di Matteo Carassale al “Bastu” sarà aperta e visitabile dal 28/10 fino al 4/11, dalle ore 16 alle 19.
Gli altri appuntamenti di “D’ottobre Francesco”, saranno invece dedicati alla presentazione di alcune opere di narrativa:

– giovedì 1° novembre, alle 17, presso il centro polivalente “Le Rose”, presentazione dell’ultimo lavoro dello scrittore Marino Magliani, Prima che lo dicano altri, pubblicato da Chiarelettere Editore. Introducono Silvia Littardi e Paola Maccario; sarà presente l’autore

– sabato 10 novembre, presentazione del libro Il vento e i giorni dello scrittore riminese Fabio Fiori, pubblicato da Pequod Editore. Introduce Corrado Ramella, sarà presente l’autore

Durante gli appuntamenti sono previsti momenti di degustazione di prodotti del territorio. La cittadinanza è cordialmente invitata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.