Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riva Ligure, maxi-investimento per sostituire i punti luce foto

"La “rivoluzione della luce” è una delle operazioni in cui siamo impegnati e su cui crediamo fortemente per rendere il nostro Comune più sicuro" - dichiara il sindaco Giorgio Giuffra

Più informazioni su

Riva Ligure. Arrivata un anno fa da Parigi, la ville lumière per definizione, la società Citelum, con un maxi-investimento di oltre duecentomila euro, sta provvedendo a sostituire 458 corpi illuminanti su poco più di 500, arrivando alla riqualificazione a led di ultima generazione del 96 per cento degli impianti. Il processo, oltre a consentire al suo completamento un risparmio energetico del 57 per cento, permette un risparmio nel lungo periodo di circa cinquantamila euro per le casse comunali.

“Sul territorio comunale, sono presenti oltre 500 punti luce – spiega il sindaco Giorgio Giuffra - che, a causa della vetustà, obsolescenza e mancato adeguamento alle normative vigenti, necessitavano di sostanziali interventi di adeguamento anche per ottenere una maggiore efficienza dal punto di vista del funzionamento, dei consumi e delle nuove tecnologie”. “Il Comune - prosegue Giuffra – versa un canone annuo di circa settantaquattromila euro comprensivo degli investimenti, importo inferiore a quello che è stato speso fino all’arrivo di Citelum per le sole fornitura di energia elettrica e manutenzione ordinaria. Il nuovo gestore, dal canto suo, provvede ad una completa riqualificazione degli impianti, effettuando interventi pari a duecentoquattordicimila euro”.

L’operazione nacque grazie alla lungimiranza della Giunta Giuffra, la quale, primo caso nelle province di Imperia e Savona, aderì alla convenzione Consip (la centrale acquisti della Pubblica Amministrazione), particolare iter, in linea con la vigente normativa nazionale, una soluzione più veloce e con tempistiche certe, che evita costi per la pubblicazione della gara d’appalto e per l’affidamento di consulenze specializzate, preservando l’Ente da possibili contenziosi o ricorsi amministrativi.

Il Comune potrà così capitalizzare l’efficientamento degli impianti ed i risparmi energetici conseguiti, senza contare che, al termine del contratto, tra otto anni, Riva Ligure disporrà di tutti gli impianti riqualificati e più efficienti.

“La “rivoluzione della luce” è una delle operazioni in cui siamo impegnati e su cui crediamo fortemente per rendere il nostro Comune più sicuro. Si tratta di un’impresa di portata storica – conclude il Sindaco – in quanto l’illuminazione pubblica è un tema molto sentito dai cittadini, più volte segnalato, traversale a vari temi che rendono migliore un territorio: dal decoro alla sicurezza, reale e percepita, da una maggiore vivibilità dei nostri luoghi ad un effettivo risparmio in termini ambientali ed economici”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.