Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meteo, prolungato lo stato di allerta arancione nell’Imperiese fino a martedì 30 ottobre

Resterà fino alle 5.59 di domani, poi "gialla" fino alle 18

Più informazioni su

La protezione civile regionale ha modificato e diffuso l’allerta meteo per piogge diffuse e temporali emanata da Arpal.

Questa la scansione dell’allerta:

Zona A (tutti i bacini): “Arancione” fino alle 5.59 di domani, martedì 30 ottobre, poi “Gialla” fino alle 18

Zone B e D (tutti i bacini): “Rossa” fino alle 23.59 di oggi, lunedì 29 ottobre, poi “Arancione” fino alle 5.59 di domani, martedì 30, quindi “Gialla” fino alle 18

Zona C (tutti i bacini): “Rossa” fino alle 14.59 di martedì 30 ottobre, poi “Gialla” fino alle 18

Zona E (tutti i bacini): “Rossa” fino alle 5.59 di martedì 30 ottobre, poi “Arancione” fino alle 11.59, quindi “Gialla” fino alle 18.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La situazione: dopo i fenomeni temporaleschi che, nella notte, hanno interessato in parte la zona di Genova, una struttura importante sta determinando rovesci e temporali forti e molto forti nello spezzino. Si tratta di una struttura convettiva originatasi a nord di Capo Corso, che continua da ore a colpire l’area compresa tra le Cinque Terre, La Spezia e la Val di Vara, associata a intensa attività elettrica, grandinate e colpi di vento. Dal punto di vista idrometrico tutti i corsi d’acqua monitorati hanno registrato innalzamenti importanti e si presentano ancora in salita o al più stazionari. Ora la struttura sembra essersi sfaldata anche se potrà continuare a interessare il territorio nelle prossime ore. La parte più intensa della perturbazione si sta spostando verso Ponente sospinta da venti di scirocco. Tornando ai dati relativi allo spezzino, poco dopo le 12, le cumulate totali massime si registrano a Casale di Pignone con 168.4, Brugnato con 166.2, Riccò del Golfo con 153.4, Padivarma con 152.8, Serò di Zignago con 146.6, Monterosso con 146.2, ma molte altre località segnano cumulate superiori ai 100 millimetri. L’attuale situazione che vede un intenso flusso da Sud Est, proseguirà e s’intensificherà prima di una rotazione da Sud Ovest attesa in serata. Si conferma, dunque, la possibilità di temporali ma anche una prosecuzione dei fenomeni sul centro Levante fino alla mattinata di domani. Altri due aspetti sono da segnalare: i venti, molto forti anche durante i temporali e dunque per questo da monitorare con attenzione e le mareggiate che saranno intense lungo tutte le coste. Si prevedono onde che potranno raggiungere anche i 6-7 metri di altezza media.

Lunedì 29 ottobre: Precipitazioni diffuse, forti o molto forti con cumulate elevate fino alla serata. Alta probabilità di fenomeni temporaleschi forti, organizzati e persistenti, a cui potranno essere associate grandinate anche intense e raffiche di vento molto forti. Dalla serata la rotazione del flusso da Sud Ovest determina ancora precipitazioni moderate o localmente forti su C, E e la parte orientale di B. Venti di burrasca o burrasca forte da Sud Est o Sud Ovest, con mare in aumento fino a grosso e probabili mareggiate intense su tutta la costa.

Martedì 30 ottobre: Residue precipitazioni nelle prime ore su C, E e la parte orientale di B, anche a carattere di rovescio o temporale localmente forte. I fenomeni saranno in progressivo esaurimento, con assenza di precipitazioni significative nella seconda parte della giornata. Venti di burrasca o burrasca forte da Sud Ovest, in lenta attenuazione nel corso della giornata. Mare ancora grosso con probabili mareggiate intense su tutte le coste.

Mercoledì 31 ottobre: Nuovo impulso precipitativo a partire da A nelle prime ore della giornata, in estensione verso Levante. Bassa probabilità di temporali forti con possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche o di piccoli canali/rii. Possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. La protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione. Venti forti per tutta la giornata. Mare molto mosso, localmente agitato in serata

La sala operativa regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta. In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (segui @ARPAL_rischiome). Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

Nelle foto la cartina della Liguria con le zone coinvolte nell’allertamento, la scansione oraria dell’allerta:

cartina 29_10 idro29_10

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.