Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le iniziative di Eni nell’economia circolare

Giorno per giorno abbiamo voluto condividere la nostra innovazione degli ultimi anni e il nostro stimolo al dibattito per generare consapevolezza dei consumi e favorire la riduzione degli sprechi a tutti i livelli

Più informazioni su

Anche quest’anno, per la quinta volta consecutiva, Eni ha partecipato alla Maker Faire Rome – The European Edition. Sette padiglioni a tema. Oltre 100mila mq di esposizione per toccare con mano il futuro.

riviera24 - Eni

La più grande celebrazione annuale del cosiddetto “Maker Movement”. Un evento dedicato a tutta la famiglia dei Maker che mette al centro creatività e inventiva nel mondo dell’ICT, della robotica e dell’automazione. Il movimento dei Maker si basa sulla riutilizzazione e condivisione dei dati, con l’obiettivo di innescare effetti virtuosi sull’economia. Gli interventi, le conferenze, le attività Eni. Giorno per giorno abbiamo voluto condividere la nostra
innovazione degli ultimi anni e il nostro stimolo al dibattito per generare consapevolezza dei consumi e favorire la riduzione degli sprechi a tutti i livelli.

Il focus sull’economia circolare Eni. I progetti Versalis

I tre pilastri dell’approccio di Versalis, società di Eni che opera nella Chimica, all’economia circolare, strettamente connessi all’innovazione, sono: un approccio che considera l’intero ciclo di vita e l’eco-design dei propri prodotti per una maggiore efficienza delle risorse, la diversificazione dei feedstock e il riciclo dei polimeri.

ECO-DESIGN DEI PRODOTTI

Sviluppo di soluzioni integrate volte a migliorare l’efficienza delle risorse lungo il ciclo di vita e la riciclabilità dei manufatti. Un esempio in questo senso è il progetto di filiera per lo sviluppo di un’erba sintetica completamente riciclabile, tutta in polietilene

DIVERSIFICAZIONE DEL FEEDSTOCK

Progetti di diversificazione del feedstock per prodotti e/o imballi. In questo ambito si può citare la realizzazione di piattaforme di produzione chimica da fonti rinnovabili. Un esempio riguarda lo sviluppo di una piattaforma integrata da Guayule, con un accordo di partnership tecnologica con Bridgestone. Un’altra tipologia di diversificazione del feedstock riguarda l’utilizzo di Materie Prime Seconde, derivanti da un processo di riciclo. Un esempio in tal senso prevede l’utilizzo, in luogo di PS vergine preformato, di PS MPS (polistirene materia prima seconda) presso l’impianto ST11 di Mantova che produce EPS con tecnologia proprietaria in massa continua. Il risultato atteso è la creazione di una gamma di prodotti EPS durevoli a contenuto di PS MPS variabile.

RICICLO DEI POLIMERI

Sviluppo di tecnologie per il riciclo fisico, chimico e meccanico dei polimeri. Tali iniziative sono sviluppate dalla R&D interna Versalis o da partnership con consorzi ed associazioni esterne.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.