Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Corso di addestramento per operatori Colonna Mobile, partecipano Croce Azzurra Vallecrosia e Protezione civile Sanremo foto

Le varie equipe oltre ad un addestramento sull'Area Emergenza Misericordie, sono state formate sulle modalità di lavoro in sicurezza

Si è concluso oggi presso il Polo Logistico di Prato in Toscana, il corso di addestramento per operatori Colonna Mobile di Protezione Civile Nazionale delle Misericordie d’Italia che ha interessato centinaia di volontari a livello nazionale.

Per la Regione Liguria hanno partecipato rappresentanti della Croce Azzurra Misericordia di Vallecrosia, Protezione Civile – AIB di Sanremo e della Misericordia di Genova Centro.

La neo squadra ligure, guidata dal Caposquadra Ricotta Massimo, dipendente ASL e volontario della Croce Azzurra Vallecrosina con un’esperienza ventennale nel mondo dell’emergenza e del soccorso, è stata composta anche da Biancheri Alex, Grossi Federico, Baldizzone Giorgio e Zavattoni Antonio.

Le varie equipe formate da operatori di PC, elettricisti ed idraulici oltre ad un addestramento sull’Area Emergenza Misericordie presso il Centro nevralgico di smistamento mezzi e strutture, sono state formate sulle modalità di lavoro in sicurezza della Protezione Civile secondo i dettami del D.lgs 81/08 e s.m.i., sull’evoluzione del nucleo stesso e sull’importanza dei nuclei di ricognizione fondamentali per operare sul territorio. Il nuovo progetto infatti prevede il posizionamento di ben 42 squadre NDR sul territorio nazionale.

Grande soddisfazione è stata espressa dalla Direzione della locale Croce Azzurra, la quale, con il delinearsi del nuovo codice sul terzo settore prevede un’allineamento con le forze di soccorso e Protezione Civile presenti sul territorio.

“Fondamentale sarà la collaborazione delle amministrazioni degli enti locali” commenta Amato Matteo direttore del nucleo di Vallecrosia, “con il loro supporto potremo costituire un centro nevralgico locale a beneficio dell’intero territorio che potrà essere attivato sia per le emergenze locali che per quelle nazionali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.